La più grande debolezza della violenza è l'essere una spirale discendente che da' vita proprio alle cose che cerca di distruggere. Invece di diminuire il male, lo moltiplica. Martin Luther King

"
 
Ci sono 105 persone collegate

Cerca per parola chiave
 




Comune di Brusciano Comune di Brusciano



Regione Campania

Governo.it

governo.it 





 

Sentenza Parte 1

Sentenza Parte 2

Sentenza Parte 3


 

   



 




 

 



\\ Home : Articolo
ATTENZIONE!
L'articolo che stai leggendo è stato scritto almeno un anno fa. Esattamente 2393 giorni orsono.
Le informazioni presenti potrebbero non essere aggiornate!
BRUSCIANO: CHIUSO L'UFFICIO STAMPA!!!! UMILIATO E COSTRETTO A CHIEDERE IL TRASFERIMENTO,L'ULTIMA VOCE DEMOCRATICA E FUORI DAL CORO!!
(del 29/12/2011 @ 09:12:58, in MioBlog, cliccato 7574 volte) View blog reactions
Condividi Condividi Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa Postli

 
Hai trovato l'articolo interessante?
Sottoscrivi il Feed RSS per essere informato automaticamente degli ultimi aggiornamenti!
 
.TrackBack: http://www.unaltrabrusciano.it/dblog/tb.asp?id=205
 
# 1
CHIUSO L'UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI BRUSCIANO....LA SOLA COLPA E'QUELLA DI NON AVER DIFESO ADEQUATAMENTE I DELINQUENTI...AVANTI UN'ALTRO!!!IL SINDACO
Vista la richiesta, prot. n. 14312 del 14/12/2011, del Comune di Mariglianella relativa al
trasferimento per mobilità presso detto Ente del Sig. Castaldo Antonio, dipendente di ruolo di
questo Comune, cat. C, posizione economica C, profilo professionale di Istruttore Amministrativo;
Vista la relazione istruttoria del responsabile dell’Area Gestione Risorse Umane;
Ritenuto accogliere la richiesta del Comune di Mariglianella,
PROPONE
di concedere il Nulla Osta di cui all’articolo 30 del D.Lgs 30 marzo 2001 n.165 per il trasferimento
per mobilità presso il Comune di Mariglianella al dipendente Castaldo Antonio, Istruttore
Amministrativo;
Stabilire la decorrenza del trasferimento dal 30 dicembre 2011;
Demandare al responsabile dell’Ufficio personale tutti gli adempimenti successivi
Il Sindaco
Dr. Angelo Antonio Romano
Di IL V.S (inviato il 29/12/2011 @ 07:37:00)
Di avanti un'altro  (inviato il 29/12/2011 @ 09:25:56)
# 2
La dommenica mattina il comerciante domandò al garzone "hai messo la polvere di marmo nello zucchero, la sabbia nel pepe, l'acqua nel vino", avutane risposta affermativa giunse le mani chiuse gli occhi e con aria contemplativa disse "ora possiamo andare a messa".
La morale la lascio a voi.
Di Anonimo  (inviato il 29/12/2011 @ 17:24:14)
# 3
la foto è bellissima sembra s'antonio (quasi quasi anche lui ci crede)la cosa bella è il guardia spalle, un altro antonio ma non è un santo è solo amico del Sindaco, un cittadino............!!
Di zorro  (inviato il 30/12/2011 @ 11:08:19)
# 4
Sinceramente,nella foto sembra che stia pensando,"io speriamo che me la cavo","imploro San Gigino a purpetta e San Gigino o casalese che mi proteggano ancora,qui le cose si mettono male,sono un condannato raccomandato,non vorrei fare la fine del cornuto mazziato!"Auguri di buon anno!
Di zorro  (inviato il 30/12/2011 @ 19:26:03)
# 5
E che concorso a vincere un bel trittico: la donna in carriera, il quaratenne rinato e il giovanissimo eccelso
Di pasquino  (inviato il 01/01/2012 @ 17:36:58)
# 6
Per mantenere il carro è giusto dare anche un contentino... Esaurita la I fase della vendita dei posti, inizia la fase II, PARENTOPOLI, in barba alla meritocrazia!!
Una domanda sorge spontanea e va rivolta non al sindaco che non conosce il valore dell'onestà figuriamoci se conosce il significato di meritocrazia, ma ai suoi assessori, in particolare al vicesindaco sig. Guarino e all'assessore al personale sig. Esposito.
Caro sig. vicesindaco, Lei sostiene che la sua "meritata" professionalità derivi dal sudato studio, allora come mai continua a biasimare ed accettare tutto questo?
Non si comprende come un professionista onesto possa accettare quello che è avvenuto all'ultima selezione per i posti a tempo determinato di Geometra e di Assistente amministrativo, aggiudicati l'uno alla cugina del consigliere Ruggiero alias "cucuzzo" e l'altro al parente del Presidente del consiglio alias "picchiacca". E lei caro sig. Esposito, uomo di esperienza, parente molto prossimo ad onorevoli e magistrati della repubblica perché continua a perseverare? Lo fa per quella vecchia promessa? E' tutto inuitile, sa bene che non la manterrà!!!
A.A Romano per il prossimo mandato ha bisogno di un pupazzo da monovrare, non si fiderà mai di lei che è uomo politico di eseprienza, per giunta fratello di un magistrato. Stia a sentire una sua vecchia conoscenza, stacchi la spina prima ancora che lo faccia il delinquente, altrimenti le toccherà la stessa sorte di un altro vecchio assessore esterno, passato poi a miglior vita.
Di l'arciere  (inviato il 02/01/2012 @ 20:19:54)
# 7
Tutte queste "passette" dovrebbero indignare un pò tutti, ed invece ci si riduce ad essere ancora più servi nella speranza che un giorno possa toccare a noi .....
Nell'attesa non ci resta che pagare le bollette più care d'Italia.
Siamo inesorabilmente condannati al fallimento, e a questo punto speriamo che arrivi presto..

Ultima considerazione: molti dei personaggi citati si ritengono appartenenti al pensiero del libero mercato, concorrenza, meritocrazia: finiscono poi però ad attaccarsi come dei parassiti alle casse dello Stato, succhiando fino all'ultimo "centesimo"

Buon anno a tutti
Di Max  (inviato il 03/01/2012 @ 11:08:12)
# 8
Mercimonio, parentopoli, voto di scambio, concorsini, permesssini, appaltini e appaltoni, chi non è con me è contro di me e allora? lusinghe, promesse, velate minacce. Il residuo popolo degli onesti si assottiglia "ch sadda fà pe campa" ignomioso detto. Possibile che noi popolo (bruscianese s'intende) di pecoroni non riusciamo a capire che le vacche grasse sono solo per alcuni di loro, le briciole per i lazzari mendici e i sacrifici per i pochi che non accettano il sistema burlà, non riusciamo a capiche che passato il tornado ricostruire costa lacrime di sangue che l'illusorio benessere personale e momentaneo è preludio di grave carestia che lambirà appena i pochi onesti ma costerà caro ai pezzoserventi (vedi storia dei sottotetti o delle licenze p'zzuttate).
La speranza è che ci sarà un giorno che qualcuno frugherà tra le carte e la luce splenderà.
W Brusciano, Brusciano dei tangentisti, Brusciano dei corruttori e dei corrotti, Brusciano dei qualunquiste e dei cazzimmosi, e .......... anche Brusciano degli ONESTI.
Di Anonimo  (inviato il 04/01/2012 @ 13:57:26)
# 9
Sentenzia Albertazzi "La cultura può salvare il mondo più di tante false rivoluzioni".
Diceva Macchiavelli " io spero e lo sperar cresce il tormento".
E io, io, nel mio puiccolo, dico "povera Brusciano speriamo che c'è la caviamo"
Di Anonimo  (inviato il 05/01/2012 @ 14:08:08)
# 10
Quando gli operai si trovano, giocano a calcio.
Quando i capi si trovano, giocano a tennis.
Quando i dirigenti si trovano, giocano a golf.
Morale: più grande è il potere, più piccole sono le palle!Dedicato ai signori amministratori condannati!
Di Pasquino il romano  (inviato il 05/01/2012 @ 17:49:57)
# 11
era un poeta non un presidiente
Di Anonimo  (inviato il 07/01/2012 @ 08:36:02)
# 12
Dopo gigin a purpet anche a brusciano tinim chi si mang a purpet...
a purtet per il comandante
a purpet per i sottotetti
a purpet per i vigili
a purpet per il puc
a purpet per la piscina
a purpet per la nuova vigilessa
a purpet per la nuova ditta dello smaltimento dei rifiuti..
azz ma da dentro a sta pentola quando finiscono le purpett..
Di anonimo  (inviato il 08/01/2012 @ 14:02:58)
# 13
c'era una volta, un tizio che voleva aggiustare il palazzo e insieme ai suoi fratelli, presentano la scia e danno incarico ad una ditta l'esecuzione di lavori, durante lo svolgimemto dei lavori come prassi vuole la ditta incomincia a chiedere i primi s.a.l. al proprietario il quale si fa dare i soldi dalla sorella e tramite una terza persona vanno a pagare la ditta che percepisce meno di quanto ha elargito dalla prima pertanto il restante viene ripartito tra i due comparielli, e questo per un bel pò di tempo, quando la ditta chiede il saldo i due comparielli dicono che non hanno intenzione di pagare perchè secondo loro hanno già pagato più del dovuto stando al loro computo metrico fatto cocozzamente, e intimano il titolare della ditta a smontare il tutto, anditi e così via... la ditta a causa delle festività natalizie riesce solo a smontare l'andito adagiandolo nel cortile interno e quando il giorno dopo va a ritirarlo non lo trova più e chiede chiarimenti ai due comparielli i quali lavandosene le mani dicono che non sono mica i guardiani del ponteggio... così il malcapitato imprenditore è costretto a rivolgersi alle autorità per far chiarezza sulla vicenda... nel frattempo si rivolge al suo avvocato e incominciano a chiedere gli atti al comune per l'istruttoria della pratica. Al comune si scopre che la ditta era già stata rimpiazzata da un'altra mediante la produzione di false dichiarazioni e senza alcun preavviso trovandosi così senza essere pagato e senza lavoro.... mah.... chisà come andrà a finire....
Di  perpetuo  (inviato il 10/01/2012 @ 15:24:56)
# 14
Anche Brusciano ha avuto ed ha ancora il suo "borsellino"...
Peccato però che non si il Borsellino che tutti conosciamo, quell'uomo che insieme a Falcone, diede la vita per la giustizia.
Il borsellino di Brusciano è tutt'altra pasta, ex assessore-consigliere della vecchia DC, uno che dopo la scomparsa della balena bianca, allontanatosi dagli scranni del consiglio è rimasto in orbita dei vari UDC-FI-PDL, appoggiando il cugino diretto, geometra Ruggiero. Negli ultimi tempi, il borsellino di Brusciano, così denominato perché negli anni d'oro della politica passeggiava con un borsellino di pelle a spalla (qualcuno, bene informato, sostiene addirrittura che sia stato il precursore di Cuor di mamma nella richiesta dei famosi cosi in cambio delle licenze edilizie), come dicevo, negli ultimi tempi ha iniziato a mostrare una certa insofferenza verso il cugino consigliere e l'attuale amministrazione, tanto dimenarsi troppo, da criticare, ha fatto come suol dirsi la papera pazza; allora il cugino consigliere Ruggiero ha consigliato bene il Sindaco Romano di far aggiudicare il posto di geometra, bandito con concorso di metà dicembre, alla figlia del famoso borsellino; morale della favola? La papera ha smesso di starnazzare, da Natale non lo si vede più in giro, qualcuno dice che sia andato a fare l'oca nel Tamigi.
Ma il borsellino di Brusciano non è il solo politico ex consigliere DC ad aver fatto partecipare un parente al concorso.
Anche un ex vigile, poi divenuto consigliere, segretario, porta l'appellativo di "manacaura", che dovrebbe significare manocalda, il che appellativo è già tutto un programma, costui che si atteggia ad essere il successore di cuor di mamma, l'ennesimo, ha fatto partecipare al concorso sia il fratello che il figlio, sapete com'è, meglio correre ai ripari, meglio far partecipare qualche parente in più non si sa mai, purtroppo non è andato come doveva, il Negri fratello e Negri figlio non avevano i requisiti giusti per partecipare al concorso; allora si è pensato bene di accontentare un altro che fa parte della stessa cricca, il presidente del consiglio Di Palma... Anche questi non era stato tanto sprovveduto, e che era fesso! Anche lui da buon politico UDC ha fatto partecipare il nipote, quest'ultimo con i requisiti per aggiudicarsi il concorso.
Ma, alla prentopoli di fine anno, non hanno preso parte solo questi fortunati parenti, anche altri consiglieri hanno pensato bene di far partecipare i propri figli. Prendete il testa d'aglio, il buon Nicola Di Maio, quest'ultimo ha fatto partecipare la figlia, infatti incomincia ad andargli stretto il torrone della festa, il pesce fresco, il formaggio e la frutta del mercato, pretende di più, si vede che se lo può permettere, anche lui insieme agli altri è autorizzato... E' stato "eletto dal popolo"!!!
Intanto chi dovrebbe indagare cosa fa? Autorizza i valenti e operosi carabinieri ad accompagnare i tecnici della GORI nelle case dei cittadini.
Di peppe  (inviato il 10/01/2012 @ 17:00:11)
# 15
Non ricordo bene ma sembra che per legge tempo fa si obbligava all'istituzione dell'albo pretorio on line. Inizialmente, e senza riflettere bene, dal comune di Brusciano le pubblicazioni di atti furono integrali poi capirono che era facile decifrare tutto quanto loro manipolavano e passarono a stringare gli avvisi ora, da qualche giorno, dall'albo sono scomparsi anche quest'ultimi, infatti cliccando su file non si ha apertura ora mi domando e chiedo "E' PRONTA QUALCHE ALTRA MARACHELLA? SAPPAIATE CHE E' INUTILE TANTO I VOSTRI STESSI GIANNIZZERI PER VANTO O SBRUFFONERIA LA RENDERANNO DI DOMINIO PUBBLICO E ORA STATE ATTENTI CHE STA VOLTA nICK ANDRà DENTRO E PENSO CHE FACCIA PROPRIO COME SANSONE"
Di Anonimo  (inviato il 11/01/2012 @ 14:59:13)
# 16
via Sandro Pertini, l'arch. Mocerino ci mise tutto l'impegno per quella progettazione facendo realizzare muretti sedi girevoli e roba varia un tocco di modernità poco capito, tant'è vero che adesso nuovi lavori... altro bisiniss per Lupin
Di Anonimo  (inviato il 18/01/2012 @ 11:38:09)
# 17
forse la progettazione molto futurista è sorpassata adesso per soddisfare i capricci del bambino viziato... e ce ne vuole.... si dovrà fare una nuova porgettazione così si soddisfano i desideri di pecunia si fovoriscono gli adepti e in tutto questo si sperperano i soldi dei poveri contribuenti.
Di Anonimo  (inviato il 18/01/2012 @ 11:52:13)
# 18
Bella la storia di Peppe (commento 14), sembra originale, peccato che racconta una marea di m*****ate!
Di Viandante  (inviato il 18/01/2012 @ 13:25:26)
# 19
Ma quale fratello del Negri ha fatto questa domanda, io ricordo che lavorano tutti in vari settori dal pubblico al privato! L'insegnante di religione? Non ce l'ho vedo proprio! Ho la sensazione che il Negri è il cuore di mamma a differenza di quello che si vede in giro siano cane e gatto! Comunque visto che siamo già in clima di campagna elettorale mi aspetto una lista di uomini nuovi guidati da qualche vecchio più esperto che riesca a convogliare il consenso di persone libere da logiche clientelistiche e raccogliere circa 1000-1200 voti da portare ad un sindaco giovane (40-45 anni) e che abbia coraggio per affrontare i problemi del paese prendendo decisioni impopolari!
Di Viandante  (inviato il 18/01/2012 @ 16:00:41)
# 20
C'è una regola che vige nel nostro comune come negli altri: è vietato assumere parenti entro il 4° grado con amministratori e consiglieri. Vietata quindi, ogni forma di PARENTOPOLI.
La regola è stata già violata nel recente passato dal delinquente di turno, con la nomina nel suo "staff" di un parente molto prossimo ad un consigliere di maggioranza e, puntulmente, il nominato collaboratore insieme al sindaco sono stati rinviati a giudizio per abuso di ufficio. Se il neo assunto, è veramente il nipote del Presidente del consiglio, giocoforza gli toccherà la stessa sorte del collaboratore (grossa forchetta) rinviato a giudizio.
Ai dipendenti pubblici del Comune di Brusciano, sappiate che il dichiarato delinquente altro non è che un povero uomo, abbandonato dagli affetti, che si bea nel vedere strisciare voi dipendenti. Prendete esempio dall'ultimo dei Mohicani, il brigadiere dei VVUU, basta fare il proprio dovere e rivolgersi alle competenti autorità per ottenere giustizia, non continuate a svendere quel poco di dignità che vi è rimasta.
Di Nick  (inviato il 18/01/2012 @ 17:21:56)
# 21
Avete notato??? La faccia del comandante Schettino è uguale a quella di Cuor di mamma... E in più di una cosa sono identici: il primo ha affondato una nave, il secondo un paese; il primo è un capitano codardo, il secondo un sindaco coniglio. P. S. Entrambi si fanno ed entrambi hanno avuto un foglio di via, l'uno dall'isola del Giglio, l'altro da Gallipoli.
Di anonima  (inviato il 19/01/2012 @ 17:51:45)
# 22
Eeee cari cittadini ci risiamo.......ci sarà un altro diciottenne a Brusciano....... chissà chi vigilerà su di esso......... chissà chi rientrerà nel nuovo calderone.....!!!!Ah ma i giochi sono fatti..? : - D : - D : - D
Di sconsolatamente  (inviato il 24/01/2012 @ 18:52:20)
# 23
Il comune stranamente domenica sera era aperto, non al pubblico naturalmente... Il dubbio viene poichè il giorno successivo c'è stato il famoso controllo della Polizia, vuoi vedere che qualcuno, avvisato per tempo, ha voluto far scomparire qualche documento compromettente? Sapete com'è in Italia vengono prima le talpe e poi i Giudici. Come si dice, a pensar male si fa peccato ma a volte ci si azzecca.
Di maksimo  (inviato il 24/01/2012 @ 23:48:03)
# 24
Il Maksimo a orolegeria... Nel tentativo invano di "screditare" fai emergere una grande verità, quella di un uomo e professionista che, ammesso che sia vero ciò che riporti e che denuncia l'autore, appena saputa dell'incompatibilità si dimette dal suo incarico; a mio modo di vedere e di vivere ciò equivale ad onestà morale e professionale.
Mentre un pluridelinquente, Angelo Antonio Romano, amico di un camorrista come Giuseppe Ruocco, capo dell'omonimo clan, condannato per reati contro la Pubblica amministrazione, come il tentativo di concussione ai danni del Perrotta, continui a ricoprire la carica di Sindaco, continunado nel perpetrare i suoi reati, non mi sembra che conosca così tanto il crisna dell'onestà.
A proposito di parcelle, visto che sei bene informato sulle quelle che paga il Comune di Marigliano, ti informo che il Comune di Brusciano a guida A. A. Romano, nel mandato 2001-2005, anno dello scioglimento per infiltrazioni camorristiche, elargì in favore di un avvocato circa 40 mila euro annui, (160 mila euro) per risolvere un questione che purtroppo è rimasta tuttora irrisolta (esproprio Cervone).
Per non parlare poi della parcella in favore del redattore del PIP, dove in cambio dell'incarico, il tuo amato Sindaco, intecettato con l'altro amico, amico di Ruocco, pretendeva la metà della parcella di circa 80 mila euro. Chi sà se avrà fatto lo stesso con l'attuale avvocato del comune? No, li c'è il buon Gigi che lavora, per la gioia di tutti.
A, dimenticavo, per le tangenti chieste dal condannato sindaco al proprietario delle 8 mansarde di via Cucca (nei pressi della bretella) e dei terreni adiacenti alla ex cooperativa, da trasfomare in terreno industriale, rileggiti qualche post precedente, oppure rivolgiti ai carabinieri, loro lo sanno, hanno le intercettazioni.
Di Nick  (inviato il 25/01/2012 @ 02:14:34)
# 25
Basta piangere sempre...lo so che è difficile ma almeno siete uomini con voi stessi....basta co sti proclami di arresto....tanto tra non molto assisteremo ad una transumanza da parte vostra verso il condannato....CERCATE DI ESSERE PIU' PRESENTI SENZA PIANGERVI SEMPRE ADDOSSO....
Di Anonimo  (inviato il 01/02/2012 @ 16:17:48)
# 26
Povero servo sciocco...Saremo presenti come non saremo presenti, per assistere al vostro declino, moralmente già consumato da tempo... Transumanza verso chi? Verso un codardo, costretto a rubare e vessare il popolo pur di versare l'obolo mensile per non andare in prigione? Solo ectoplasmi o insatabili mentalmente possono restare alla corte di un delinquente molto prossimo alla fine. P.S. Avete il successore? Visto che il ministero dell'interno ha risposto picche.
Di anonima  (inviato il 02/02/2012 @ 01:50:09)
# 27
Non ci siamo proprio ragazzi,siete dei poveri celebrolesi,non e' colpa vostra e' la mammina che vi ha partoriti cosi!Come al solito dimenticate un dettaglio fondamentale,il polpettaro coniglio genuflesso ai mammasantissima "Nicolino e'Gigino"indagati per associazione camorristica,e'stato condannato dal tribuale di Nola!Il Giosina come lo chiamate voi poveri pezzenti,e'pulito lindo e cristallino,lui non e' mai andato a palazzo "Orsini"!Il lupo mannaro ha l'abbonamento e il telepass,le sbarre si aprono automaticamente!
Di Pasquino il romano  (inviato il 02/02/2012 @ 19:55:08)
# 28
Ognuno 'e nuie nasce cu nu destino:
a malasciorta, 'e vvote, va.... po' torna;
chi nasce c' 'o scartiello arreto 'e rine,
chi nasce c' 'o destino 'e purtà 'e ccorne.
lo, per esempio, nun me metto scuorno:
che nce aggio a fà si tarde ll'aggio appreso?
Penzavo: si, aggio avuto quacche cuorno,
ma no a tal punto de sentirme offeso.

E' stato aiere 'o juomo, 'a chiromante,
liggenneme cu 'a lente mmiezo 'a mano,
mm'ha ditto: "Siete stato un triste amante,
vedete questa linea comme è strana?

Questa se chiamma 'a linea del cuore,
arriva mmiezo 'o palmo e po' ritorna.
Che v'aggia di, carissimo signore;
cu chesta linea vuie tenite 'e ccorne.

Guardate st'atu segno fatto a uncino,
stu segno ormai da tutti è risaputo
ca 'o porta mmiezo 'a mano San Martino,
o Santo prutettore d' 'e comute".

Sentenno sti pparole int' 'o cerviello
accumminciaie a ffà; ,mille penziere.
Mo vaco a casa e faccio nu maciello,
pe Ddio, aggia fà correre 'e pumpiere.

"Ma no... Chi t' 'o ffa fà ?" (na voce interna
mme suggerette)."Lieve ll'occasione.
'E ccorne ormai songhe na cosa eterna,
nun c'è che ffà ,è 'a solita canzone.

'0 stesso Adamo steva 'mparaviso,
eppure donna Eva ll'ha traduto.
'ncoppa a sti ccome fatte nu surriso,
ca pure Napulione era cornuto!".
"Il grande Toto'"
(Dedicata a te "Cuore"!)
Di GIOVANNA  (inviato il 03/02/2012 @ 13:51:41)
# 29
ma nel 2001 non stavate con lui e siete stati sciolti per camorra scusate ?
Di Anonimo  (inviato il 03/02/2012 @ 22:19:51)
# 30
in fondo in fondo ma a brusciano e per brusciano che avete mai fatto? a chi avete mai aiutato? non fate del bene a nessuno. avete solo preso soldi con il cuore dal 2001 al 2006 anno in cui avete macchiato brusciano. ma di che parlate? in fondo cosa siete, che rappresentate se non l'odio verso uno che vi ha scaricato e continua a comandare e voi no. ecco tutto. ma stavate con lui o no anche in giunta, come consulenti tecnici o nò?
Di Anonimo  (inviato il 03/02/2012 @ 22:24:43)
# 31
in fondo in fondo ma a brusciano e per brusciano che avete mai fatto? a chi avete mai aiutato? non fate del bene a nessuno. avete solo preso soldi con il cuore dal 2001 al 2006 anno in cui avete macchiato brusciano. ma di che parlate? in fondo cosa siete, che rappresentate se non l'odio verso uno che vi ha scaricato e continua a comandare e voi no. ecco tutto. ma stavate con lui o no anche in giunta, come consulenti tecnici o nò?
Di Anonimo  (inviato il 04/02/2012 @ 12:40:48)
# 32
Caro anonimo, "errare humanum est, perseverare autem diabolicum, tradotta letteralmente, significa "commettere errori è umano, ma perseverare [nell'errore] è diabolico". Il cuor di mamma è ed è stato un errore politico.
Aiuta? Forse non ti è molto chiaro il concetto di aiutare... Se per te aiutare significa vendere l'illegalità in cambio di denaro, allora cuor di mamma aiuta!
Mi auguro che tu non sia un o una giovane alla sua corte in attesa di aiuto, perché solo la bella ragazza disposta a trascorrere qualche ora in albergo o il fortunato coi genitori fcoltosi disposti ad elargire la tangente, potrà sperare nel suo "aiuto"; non mi dire che pure tu fai parte di questi ultimi "giovani fortunati"???
Di peppe  (inviato il 04/02/2012 @ 23:22:30)
# 33
rileggi meglio. Hai macchiato con lui brusciano. Ora sei fuori e canti. Tu non sei meglio di lui. Lui non è meglio di te. Siete uguali. Tu come lui non hai mai dato niente. Semplicemente perchè volete, cercate e non siete capaci di dare. Il discorso è per utti voi non solo per il cuore. Eravate con lui. Siete peggio di lui. Il concetto di aiutare non è noto a te. Forse come quello di leggere bene. Non essere frettoloso.
Di Anonimo  (inviato il 05/02/2012 @ 15:45:10)
# 34
Caro anonimo sei fuori strada!!! Il problema è che volete per forza accreditare "un'altra Brusciano" a Felice De Cicco. Felice è solo uno dei tanti che la frequentano.
La sua colpa, mai rinnegata, è quella di aver commesso l'errore di appoggaiare sino all'ultimo nel mandato 2001-06 un delinquente; nel contempo però, quando si e trattato di dire no e di opporsi a scelte scellerate, come ad esempio la vendita dell'auditorium e della palestra, lo ha fatto senza battere ciglio. Avrà dei difetti, sicuramente, li abbiamo tutti, ma certamente non ha il difetto della delinquenza comune al sindaco e ai suoi accoliti.
Di un'altra brusciano  (inviato il 06/02/2012 @ 16:57:38)
# 35
Ricunuscenza

Stanotte 'a dint' 'o lietto cu' 'nu strillo
aggio miso arrevuoto tutt' 'a casa,
mme so' mmiso a zumpà comme a n'arillo...
E nun mme faccio ancora persuaso.
Ma comme,dico io po',cu' tanta suonne
i' mme so' ghiuto a ffa' 'o cchiù malamente;
sti suonne songo suonne ca te ponno
fa' rummannè stecchito comme a niente.

I' stevo allerta 'ncoppa a 'na muntagna.
Tutt'a 'nu tratto sento 'nu lamiento...
'O pizzo addò stev'i' era sulagno...
Dicette ncapo a me:E' chisto è 'o viento!

Piglio e mme mengo pe' 'nu canalone
e veco sott'a albero piangente
'nu fuosso chino 'e prete a cuppolone...
e sotto a tutto steva 'nu serpente.

-Aiuto! Aiuto- 'O povero animale
se mettette alluccà cu tutt' 'o ciato!
Appena me vedette:-Menu male!...
Salvatemi! I' mo moro asfessiato!-

-E chi t'ha cumbinato 'e sta manera?-
ll'addimannaje mentr' 'o libberavo.
-E' stato 'nu signore aieressera-
mme rispunnette,e ggià se repigliava.

-Si nun era pe' vvuje i' ccà murevo.
Faciteve abbraccià,mio salvatore!-
Mme s'arravoglia attuorno e s'astrigneva
ca n'atu ppoco mme schiattava 'o core.

Lassama!-lle dicette-'O vvi' ca i' moro?-
E chianu chiano mme mancava 'a forza,
'o core mme sbattava...ll'uocchie 'a fore,
mentre 'o serpente cchiù stringneva 'a morza!

-Chisto è 'o ringraziamento ca mme faje?
Chesta è 'a ricunuscenza ca tu puorte?
A chi t'ha fatto bbene chesto faje?
..Ca si' cuntento quanno 'o vide muorto!-

-Amico mio,serpente i' songo nato!...
...Chi nasce serpe è 'nfamo e senza core!...
...Perciò t'aggia mangià!Ma t'he scurdato
...ca ll'ommo,spisso,fa cchiù peggio ancora?!-(Praticamente quello che sognano spesso gli amministratori bruscianesi!)

"Il grande Toto'"


Di l'arciere  (inviato il 20/02/2012 @ 19:22:31)
# 36
Ma la strada che stanno costruendo su via De Ruggiero chi l'ha autorizzata? Non c'è nessun cartello. Vuoi vedere che con la scusa del cimitero, l'architetto capo nuovo, mi avete capito, D'amore, vuole favorire il suocero Semino, che ha un capannone tutto abusivo? Oppure vuole favorire la nascita di una lottizzazione abusiva, vista la vicinanza dei Ruggiero alias cucuzzo e del Maione zio di Franco Maione?
Di anonima  (inviato il 24/02/2012 @ 19:04:54)
# 37
Un giorno tutti quanti l’animali


sottomessi ar lavoro


decisero d’elegge un Presidente


che je guardasse l’interessi loro.


C’era la Società de li Majali,

la Società der Toro,

er Circolo der Basto e de la Soma,

la Lega indipendente

fra li Somari residenti a Roma;

e poi la Fratellanza

de li Gatti soriani, de li Cani,

de li Cavalli senza vetturini,

la Lega fra le Vacche, Bovi e affini…

Tutti pijorno parte all’adunanza.

Un Somarello, che pe’ l’ambizzione

de fasse elegge s’era messo addosso

la pelle d’un leone,

disse: – Bestie elettore, io so’ commosso:

la civirtà, la libbertà, er progresso…

ecco er vero programma che ciò io,

ch’è l’istesso der popolo! Per cui

voterete compatti er nome mio. -

Defatti venne eletto proprio lui.

Er Somaro, contento, fece un rajo,

e allora solo er popolo bestione

s’accorse de lo sbajo

d’avé pijato un ciuccio p’un leone!

- Miffarolo! – Imbrojone! – Buvattaro!

- Ho pijato possesso:

- disse allora er Somaro – e nu’ la pianto

nemmanco se morite d’accidente.

Peggio pe’ voi che me ciavete messo!

Silenzio! e rispettate er Presidente!



Di Pasquino il romano  (inviato il 23/03/2012 @ 09:13:23)
# 38
PAGANI – Il sindaco benedetto da Carfagna. Il primo trionfo nel 2002, poi il bis nel 2007 con il 76,7% di voti. Alberico Gambino era l’astro nascente del futuro Pdl, prima Forza Italia, di Salerno conquistando per ben due volte lo scranno di sindaco di Pagani. Il comune salito alle cronache nazionali, nel 1980, quando l’allora sindaco l’avvocato Marcello Torre fu ucciso dalla camorra perché faceva il sindaco per conto della democrazia. Una carriera inarrestabile quella di Gambino. Nel 2010, diventa consigliere regionale in quota Pdl sponsorizzato da Mara Carfagna che lo difendeva nonostante una condanna per peculato (processo da rifare per la cassazione). L’allora ministra alle pari opportunità così lo definiva: “E’ uno degli amministratori migliori che abbiamo avuto”. Lo scorso luglio la bufera giudiziaria, Gambino viene arrestato per collusione con i clan, la camorra, dai tempi di Raffaele Cutolo, non ha mai smesso di comandare a Pagani e il sindaco, secondo la Procura di Salerno (è in corso il processo) era al servizio del clan in cambio di voti. Consenso elettorale pagato con posti di lavoro e favori. Da quell’inchiesta è stata avviata anche l’ispezione della prefettura di Salerno per verificare eventuali condizionamenti della camorra sull’ente, il clan egemone è quello Fezza-D’Auria Petrosino. Oggi è arrivato lo scioglimento per infiltrazioni mafiose, Pagani ripiomba nella stagione del commissariamento per mafia, la prima volta 19 anni fa, era il 1993 quando fu azzerato per la prima volta l’ente. Un nuovo salto nel buio firmato Pdl.

GRAGNANO – La sindaca sposata da ‘Cosentino’. Quando vinse le elezioni, nel 2009, a Gragnano, città del panuozzo, l’avvocata Annarita Patriarca, Pdl, fu immortalata in una foto che era una garanzia. Al suo fianco, da un lato, Luigi Cesaro, il presidente della provincia di Napoli, meglio noto come Giggino a purpetta, indagato dall’antimafia partenopea; dall’altro Nicola Cosentino, il ras campano del Pdl, sotto processo per concorso esterno in associazione camorristica. E’ una storia strana quella di Gragnano perché sembrava già scritta quando è iniziata l’avventura dell’avvocata. Il padre di Annarita Patriarca è lo scomparso Francesco, braccio destro di Gava, senatore democristiano condannato per rapporti con la camorra. Ma i primi guai per il sindaco arrivano nell’ottobre 2010 quando in una retata emergono i padroni di Gragnano i clan di zona gli Afeltra-Di Martino, collegati ai D’Alessandro di Castellammare di Stabia, gli stessi protagonisti dell’omicidio politico del consigliere Pd Luigi Tommasino Dall’inchiesta ribattezzata Golden Gol emergeva l’interferenza dei gruppi criminali nelle elezioni amministrative del giugno 2009 che avevano portato al trionfo di Patriarca. In particolare il figlio del boss al telefono raccontava: “ Hanno fatto gli imbrogli, che figura di m… ! Andavano a prendere le schede; tu stavi al nord( fuori regione), andavano a votare con il nome di quello…, schede di gente morta…”. Dopo l’inchiesta si insedia la commissione di inchiesta della prefettura. Non è ancora finita. Nel novembre 2011 in una inchiesta della Dda di Napoli emerge un pizzino scritto da un boss e indirizzato all’omonimo cugino Enrico Martinelli, sindaco di San Cipriano D’Aversa. Nel pizzino si fa riferimento ad un appalto da 11 milioni di euro nel comune di Gragnano. Il collegamento lo spiegano gli inquirenti nelle carte dell’inchiesta: “ Il Sindaco di Gragnano, Annarita Patriarca, è sposata proprio con Enrico Martinelli, il Sindaco di San Cipriano d’Aversa che riceveva le indicazioni dal boss di riferimento suo omonimo e affiliato al clan dei casalesi gruppo Iovine”. Il sindaco Enrico Martinelli è stato arrestato qualche giorno fa, sospettato di essere colluso con i clan. Il suo comune fu sciolto nel 2008, ma il Tar lo reintegrò. Martinelli e Patriarca si sono sposati nel 2010, testimone di nozze Nick o’ mericano. Tutto in famiglia.

Di Anonimo  (inviato il 25/03/2012 @ 17:39:47)
# 39
Purtroppo andrebbe rivista la legge che prevede lo sciglimento per mafia. Le prefetture applicano una legge degli anni 80, non più attuale, tanto è vero che quasi tutte le amministrazioni comunali sciolte hanno poi la meglio sullo sciglimento ricorrendo al TAR o al Consiglio di Stato, vedasi Brusciano e in ultimo Castello di Cisterna... Fin quando in Italia su alcune materie (come la corruzione ed il malaffare nella P.A.) ci sarà dualismo di pensiero tra politica e magistratura amministrativa non si andrà da nessuna parte. Es. Brusciano: la legge dice che il sindaco a seguito della condanna andrebbe sospeso, mentre i giudici pensano il contrario. ecco il perché Angelo Antonio Romano ed altri come lui continuano a fare gli amministratori.
Di Nick  (inviato il 26/03/2012 @ 18:59:07)
# 40
Che vergogna, a Brusciano d'ora in poi il controllo dell'abusivismo sarà fatto dalla polizia, i giudici non si fidano più del comando Vigili di Brusciano, ridotto ad un mercimonio giornaliero fatto solo di abusi per favorire il politico protettore.
Con il comandante, ex candidato nelle liste del Sindaco e suo fedele sostenitore, tanto da arrivare a dire che lui risponde solo al sindaco e non alla legge, il cui padre è stato pizzicato con una casa costruita in difformità (per non parlare della casa di residenza già abusiva e condonata) e una vice comandante famosa per aver mandato sotto processo il suo comandante (quand'era impiegata al comune di Mariglianella) per un abuso edilizio dei suoi parenti.
Detto fatto, si dice che stamane gli agenti della polizia hanno prelevato l'arch. D'Amore e un altro tecnico per alcuni controlli, tra i quali la casa del sindaco (abusiva).
E pensare che nonostante tutto ciò, a Brusciano c'è gente che continua ad aver fiducia in questi amministratori delinquenti, che fanno affari a destra e a manca, arrivando addirittura ad invitare i proprietari di terreni a firmare compromessi in cambio di un pezzo di terreno nel PRG (il proprietario firma la permuta del terreno in cambio di pochi appartamenti e quel terreno diventerà edificabile).
Imparate dagli errori degli altri, non pensate che la si passi sempre liscia col motto "tanto a me che me frega, io faccio i caxxi miei", ci sono persone che si sono già fidate di questi ladri ed oggi si trovano a dover affrontare spese legali per cause infinite e, nonostante abbiano speso danaro per costruire appartamenti, non possono né venderli né utilizzarli (vedasi mansarde e appartamenti lato bretella). Il PRG dovrà servire solo per sanare le case abusive, altrimenti se saranno commessi gli errori del recente passato il piano sarà di nuovo bocciato (non fatevi incantare col fatto che il sindaco sia consigliere provinciale, il PRG oggi è approvato dai dirigenti, non dai politici). Non leggete i giornali? Non fate come gli struzzi, guardate i comuni a noi vicini (Somma, Afragola, Caivano) le case abusive le stanno abbattendo, quindi, non ci sarà alcun condono.
Non si può invocare da un lato l'inetrvento della magistratura e dall'altra, foraggiare il politico in cambio del favore personale. E' necessario che cambi il modo di pensare, è necessario che ci sia una sanzione sociale, altrimenti sarà sempre tutto inutile.
Di peppe  (inviato il 02/04/2012 @ 22:50:26)
# 41
Il sindaco disse che voleva far testimoniare anche il prete nel processo di appello... Senti a me, vai dal prete e chiedigli non la testimonianza, ma una raccomandazione col cappellano di poggioreale, visto che si avvicina sempre di più l'ora della sua ospitalità.
L'appello si svolge a Napoli non a Nola, dal palazzo di giustizia a Poggioreale, li divide solo una strada, di pochi metri...
Di Nick  (inviato il 08/04/2012 @ 01:13:49)
# 42
Tempo fa, circolarono per il paese alcune fotocopie, i più dissero che si trattavano di intercettazioni a carico di un avvocato di Marigliano amico dell’attuale sindaco di Brusciano. In queste intercettazioni, l'avvocato nel conversare con una sua amica, accusava il Sindaco di Brusciano e un geometra consigliere comunale di tangenti elargite da imprenditori in cambio di mansarde e terreni edificabili.
In questi giorni a distanza di qualche anno, con la sentenza del Tribunale di Nola, i Bruscianesi conoscono il perché il loro sindaco, lo stesso delle intercettazioni, sia stato condannato a quattro anni di reclusione e cinque anni di interdizione dai pubblici uffici. Al di là dell’aspetto grave, dal punto di vista istituzionale, che un sindaco continui ad amministrare nonostante la condanna per tentata concussione ai danni di un imprenditore, per quei pochi che ancora non conoscono le motivazioni, chiese 500.000 euro in cambio di una concessione, la cosa ancora più eclatante è che le persone coinvolte nel processo del sindaco, per lo più testimoni, oggi, alcuni rivestono figure apicali all’interno dell’Ufficio tecnico Comunale, altri hanno ricevuto da questi dirigenti favori, quali concessioni edilizie alquanto dubbie.
Signori della politica, delle istituzioni e della magistratura il risultato di tutto questo lassismo, perché pensiamo che di lassismo si tratta, sapete qual è? E’ che il Sindaco, convinto di essere vittima di un complotto, da un lato “beffeggia” a mezzo stampa la magistratura accusandola di impiegare molto tempo per scrivere le motivazioni della sua sentenza (si veda articolo su marigliano.net) e nel contempo sempre a mezzo stampa, difendere l’abusivismo; ha dichiarato su di un giornale di taratura nazionale che attraverso un esposto anonimo è stata bloccata la costruzione di una strada di interesse pubblico nonché la costruzione della casa del papà del comandante dei Vigili Urbani (un suo candidato), difforme a suo dire, solo di alcuni centimetri. (Sarebbe ora che qualcuno gli facesse capire che l’interesse pubblico è per la collettività e non di qualche imprenditore facoltoso disposto ad elargire la tangente o di qualche parente del geometra consigliere di maggioranza, entrambi nelle intercettazioni di cui sopra).
L’altro risultato ancora più mortificante, è che purtroppo la maggioranza del paese è convinta sempre più che questo sindaco, nonostante sia un disonesto fautore della tangente, lo pensa anche chi lo sostiene, sia protetto da qualche esponente di rilievo, qualcuno molto influente.
Ora, la domanda che pone brusciano ai signori della Politica e delle istituzioni, qual è il loro concetto di onestà e di legalità? Si spera che non sia quello di A. A. Romano meglio conosciuto come "core e mamma".
Di unaltra B  (inviato il 14/04/2012 @ 00:16:15)
# 43
Corre voce che la giunta comunale di Brusciano si sia ricompattata dopo una brevissimo incidente di percorso e che si sia ricompattata sull'adozione del nuovo piano regolatore. Ora la domanda che mi sorge spontanea, la voglio rivolgere all'assessore Sposito Carmine. Io sono una sua vecchia elettrice, sin da quando lei ebbe la prima esperienza elettorale negli anni novanta, candidandosi prima al comune e poi alla provincia. Al comune con l'avv. Travaglino, con la lista del grano onestà e lavoro sostenne di essere un candidato da votare perché appartenente ad una lista di persone perbene mentre nelle liste opposte in particolare quella del Leone e delle Mani erano candidati solo persone dedite al malaffare, alla camorra, se non ricordo male la lista del Leone era guidata da Domenico Esposito attuale suo collega in giunta e nella Lista delle Mani, era candidato anche A. A. Romano attuale suo leader. Poi alla provincia, con il novello partito di Di Pietro, simbolo di mani pulite, per rafforzare ancora di più la lotta al malaffare nella politica sia locale che provinciale. Poi di nuovo al comune col PD, sempre nel contrastare la disonestà. L'ultima volta che ci siamo visti parlò di Angelo Antonio Romano, come un camorrista, un usuraio, un medico truffaldino che usava la sua posizione di componente all'interno dell'ASL di Marigliano nel dare le pensioni ai falsi invalidi, per fare voti dicevate, se proprio non volete votare il PD, votate l'avv. Romano che è comunque migliore.
Come mai questa determinazione del rimangiarsi 20 anni di battaglia? Quali i motivi di questo radicale cambiamento? Cosa o chi la spinge a far parte di questa giunta e condividere le scelte di una persona che fino a poco tempo fa lei riteneva un delinquente della peggiore specie?
Non penso i mille euro al mese di stipendio di assessore, sarebbe il colmo, lei buon geometra, sposato con un medico di cassa mutua, ha bisogno di questo danaro?
Allora quale motivo la spinge a continuare. Qualcuno, ma io mi rifiuto di credere, sostiene che lei è sotto ricatto del suo collega geometra Domenico Ruggiero, il faccendire del Sindaco, costui la tiene sotto scacco, in quanto sa della sua nuova abitazione che dice essere colonica, costui sostiene che le concessioni per edificare le case coloniche vanno rilasciate solo ai contadini iscritti alla camera di commercio, mentre sia Lei che sua moglie siete due liberi professionisti, uno geometra e l'altro medico, quindi, avreste falsificato le carte per avere quella concessione. Addirittura, sempre costui, ha sostenuto che Lei che diceva di essere un paladino della legalità, abbia spartito col sindaco i centomila euro dello stadio di Brusciano da poco ristrutturato, e dove Lei era direttore dei lavori prima di diventare assessore. Quindi, pur volendo recriminare qualche cosa, non lo può fare perché anche lei fa parte della cricca, anche Lei si è sporcato le mani con la marmellata del cuor di mamma.
Di Giovanna  (inviato il 15/04/2012 @ 00:17:36)
# 44
OGGETTO: COMUNE DI BRUSCIANO – C.F. 84005130632 - AVVISO DI CONSULTAZIONE:
- delle Autorità con Competenze Ambientali (ai sensi del D.Lgs.152/06 come modificato dal
D.Lgs. 4/2008, dal D.P.G.R. n.17 del 18.12.2009, e integrativo documento di indirizzi D.P.G.R.
n.203 del 05.03.2010 nonché dell’ art.2 comma 4 del regolamento di attuazione n.5 del 4 agosto
n.2011);
- e dei Cittadini anche in forma associata (ai sensi della legge 241/90 e dell’art. 5 del
L.R.n.16/2004 e ss.mm.ii. nonché dell’ art.7 del 1° e 2°comma del regolamento di attuazione n.5
del 4 agosto n.2011);
Autorità Procedente/Competente : COMUNE DI BRUSCIANO
Si comunica che ai fini della consultazione di cui all’oggetto il RAPPORTO PRELIMINARE, il
PRELIMINARE DI PIANO ed i questionari, sono consultabili sul sito web dell’Autorità
Procedente/Competente all’indirizzo: www.comune.brusciano.na.it .
La documentazione cartacea è altresì disponibile presso:
- la sede dell’Autorità Procedente/Competente: Comune di Brusciano – via Camillo Cucca,79 – 80031-
Brusciano (Na) - Tel 081/521811.
Chiunque può prendere visione di tale documentazione e far pervenire, entro giorni 45 (quarantacinque)
dalla pubblicazione del presente avviso sul B.U.R.C., le proprie osservazioni, anche fornendo nuovi e
ulteriori elementi conoscitivi e valutativi in ordine ai contenuti delle scelte di pianificazione.
Le osservazioni dovranno essere inviate all’Autorità Procedente/Competente al seguente indirizzo:
Ufficio di Piano Comune di Brusciano - via Camillo Cucca,79 – 80031 - avendo cura di indicare
nell’Oggetto : “Osservazioni al Preliminare di Piano e al Rapporto Preliminare.”
La consultazione si concluderà con una riunione di servizio convocata per il giorno 19.12.2011, ore
10:30, presso la sala consiliare comunale sita in via Camillo Cucca,79.
Brusciano, 31.10.2011
Autorità Procedente/Competente
Comune di Brusciano
Responsabile Ufficio di Piano
arch. Gaetano D’Amore
Di Anonimo  (inviato il 16/04/2012 @ 16:21:53)
# 45
Anonimo, perché quando vai sul sito del comune non leggi prima quando fai il copia e incolla. Questo è ancora il preliminare. Devono o dovrebbero pubblicare il piano effettivo, solo che qualche coso non è ancora arrivato.
Di anonima  (inviato il 16/04/2012 @ 17:20:16)
# 46
No! Non posso crederci. Secondo quanto riferito da qualcuno bene informato ( un amico del geometra Ruggiero alias o cucuzzo, che se ne fa vanto) gli assessori della giunta Romano del comune di Brusciano, negli ultimi tempi devono adottare le delibere senza conoscerne il contenuto. Voglio ammettere i novelli assessori, che hanno paura di perdere l'unico sostentamento, ma Lei Domenico Esposito, uomo di esperienza che ha avuto il merito di guidare una lista come quella del Leone, sostenuta da una famiglia con una passato non proprio tranquillo (per essere buoni), ora che fa, vota, sempre dando per buono ciò che viene detto (vox populi, vox dei) senza averne contezza? E perché lo fa? Non mi dica per quel vecchio progetto di diventare l'erede dell'attuale Sindaco? Vede, se Lei veramente vuole diventare Sindaco ereditando i voti di Romano Angelo Antonio, allora deve incominciare da adesso a mettere da parte un pò di denaro e vedere poi se riuscirà a spuntarla con l'altro pretendente candidato, nipote di un facoltoso imprenditore, con un passato molto affine al cuor di mamma e amico del "buon" cucuzzo, giovanotto cugino di un suo collega di giunta, da qualche anno imparentato con una vecchia famiglia di politici Bruscianesi.
Vede caro sig. Domenico, il dottor Romano è uomo molto esigente, non si fida più delle promesse, vuole cose concrete, vuole danaro fresco, il suo appoggio è condizionato ad un sostanzioso cachet.
Solo così, assessore Esposito potrà avere la flebile possibilità di fare il candidato Sindaco con l’appoggio del Romano, anche se sarà molto difficile, visto le notevoli potenzialità economiche di cui può disporre il giovane candidato pretendente alla poltrona di sindaco, che si amplificheranno a dismisura, anche grazie al suo recente voto sul nuovo strumento urbanistico, concesso forse, fidandosi con troppa leggerezza.
Di Nick  (inviato il 16/04/2012 @ 23:13:11)
# 47
La delibera di adozione del piano è stata pubblicata e le tavole? Quelle che contano quando verrano publicate? E mai possibile che si facci ancora il gioco delle tre carte, questa vince l'altra perde.
Di peppe  (inviato il 17/04/2012 @ 08:51:10)
# 48
E' IN ATTO UNA VERA E PROPRIA RIVOLUZIONE POPOLARE
TRAMITE INTERNET
FATE GIRARE, FATE GIRARE!
COSA DICE MONTI?
• L'EUROPA CI CHIEDE DI AUMENTARE L'ETÀ DELLA PENSIONE PERCHÉ IN EUROPA TUTTI LO FANNO.
NOI CHIEDIAMO A MONTI:
• DI ARRESTARE TUTTI I POLITICI CORROTTI; DI ALLONTANARE DAI PUBBLICI UFFICI TUTTI QUELLI CONDANNATI PERCHÉ IN EUROPA TUTTI LO FANNO, O SI DIMETTONO DA SOLI PER EVITARE IMBARAZZANTI FIGURE.
• DI DIMEZZARE IL NUMERO DI PARLAMENTARI, PERCHÉ IN EUROPA NESSUN PAESE HA COSÌ TANTI POLITICI.
• DI ELIMINARE I POLITICI DELLE PROVINCIE PERCHÈ CI SONO GIÀ QUELLI DELLE REGIONI ... DA 40 ANNI!
• DI DIMINUIRE IN MODO DRASTICO GLI STIPENDI ED I PRIVILEGI A DEPUTATI E SENATORI, PERCHÉ IN EUROPA NESSUNO GUADAGNA COME LORO.
• DI POTER ESERCITARE IL "MESTIERE" DI POLITICO AL MASSIMO PER DUE LEGISLATURE, COME IN EUROPA TUTTI FANNO.
• DI METTERE UN TETTO MASSIMO ALL'IMPORTO DELLE PENSIONI EROGATE DALLO STATO
(ANCHE RETROATTIVAMENTE) MAX 5.000,00 EURO AL MESE PER CHIUNQUE, POLITICI E NON,
POICHE' IN EUROPA NESSUNO PERCEPISCE 15/20/30.000,00 EURO AL MESE DI PENSIONE COME
AVVIENE IN ITALIA.
• DI FAR PAGARE I MEDICINALI, LE VISITE SPECIALISTICHE E LE CURE MEDICHE, Al FAMILIARI DEI POLITICI, POICHÉ IN EUROPA NESSUN FAMILIARE DI POLITICO NE USUFRUISCE, COME AVVIENE INVECE IN ITALIA, DOVE, CON LA SCUSA DELL'IMMAGINE, VENGONO ADDIRITTURA MESSI A CARICO DELLO STATO ANCHE GLI INTERVENTI DI CHIRURGIA ESTETICA, LE CURE BALNEOTERMALI ED ELIOTERAPICHE DEI FAMILIARI DEI NOSTRI POLITICI!
INOLTRE,
CARI MINISTRI,
• NON CI PARAGONATE ALLA GERMANIA DOVE:
• NON SI PAGANO LE AUTOSTRADE;
• I LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE SONO A CARICO DELLO STATO SINO AL 18° ANNO D'ETÀ;
• IL 90 % DEGLI ASILI NIDO SONO AZIENDALI E GRATUITI E NON TI CHIEDONO 400/450 EURO, COME GLI ASILI STATALI ITALIANI!!
• MENTRE, IN FRANCIA:
LE DONNE POSSONO EVITARE DI ANDARE A LAVORARE PART-TIME PER RACIMOLARE QUALCHE SOLDO INDISPENSABILE IN FAMIGLIA E PERCEPISCONO DALLO STATO UN ASSEGNO DI 500,00 EURO AL MESE, COME CASALINGHE, PIU' ALTRI BONUS IN BASE AL NUMERO DI FIGLI.
• ED ANCHE, SEMPRE IN FRANCIA:
NON SI PAGANO LE ACCISE SUI CARBURANTI PER LE CAMPAGNE DI NAPOLEONE, MENTRE NOI LE PAGHIAMO ANCORA PER LA GUERRA D'ABISSINIA.
Al NOSTRI POLITICI CHIEDIAMO:
• CHE LA SMETTANO DI OFFENDERE LA NOSTRA INTELLIGENZA; IL POPOLO ITALIANO CHIUDE UN OCCHIO, A VOLTE DUE; UN ORECCHIO E PURE L'ALTRO MA, LA CORDA CHE STATE TIRANDO DA TROPPO TEMPO, SI STA SPEZZANDO. CHI SEMINA VENTO, RACCOGLIE .....TEMPESTA !!!
SE APPROVI, DIFFONDI LO STESSO MESSAGGIO E CHIEDI AD ALTRI DI FARLO!!!
Di peppe  (inviato il 21/04/2012 @ 20:40:32)
# 49
L'approvazione di questo piano regolatore è tutto un bluff, serve al sindaco e qualche altro, come specchietto per le allodole. Il piano adottato dal comune nel 2005 era lo stesso di quello che è stato adottato la scorsa settimana. Se quello del 2005 è stato bocciato mi dite per quale motivo verrà approvato questo? Non date retta alle stupidagini che dice il delinquente, egli nonostante sia un medico, ha la testa solo per portare le corna. Il piano doveva essere adottato solo perché doveva riscuotere i famosi "cosi" le tangenti.
Per la definitiva approvazione, è necessario che si segua un procedimento che ha una certa durata comunque non inferiore a sei mesi (se va tutto bene) sempre che la Provincia non lo rimandi indietro così come accadde per quello del 2005 e prima ancora per quello del 1998. Quindi da qui a costruire ce ne vuole di tempo. Al massimo si potrà costruire nelle zone già edificabili col precedente piano, seguendo però le norme di salvaguradia, cioè le norme del nuovo piano (vale a dire in parole povere se prima in un terreno si potevano costruire 3 appartamenti col nuovo piano se ne potrà costruire al massimo uno).
Qualcuno potrebbe pensare, stavolta verrà approvato perché il sindaco è anche un consigliere provinciale. Qualche anno fa era così nel senso che veniva approvato dal consiglio provinciale... Oggi invece i Piani vengono approvati dai funzionari della Provincia.
P.S. Il nuovo PUC di Brusciano è stato approvato all'unanimità. Tre di loro (il sindaco e gli assessori all'urbanistica e ai lavori pubblici) hanno interessi diretti nel piano, nel senso che sono proprietari di terreni che sono stati oggetto di trasformazione, da terreni agricoli sono diventati poi edificabili. Come si dice io sono l'amministratore e penso ai caxxi miei.
Di anonima  (inviato il 23/04/2012 @ 15:49:48)
# 50
Continuate, sparlate tanto io dormo sonni tranquilli perché il mio nemico veglia su di me. Questo è il pensiero del Sindaco Angelo Antonio Romano.
Infatti, questo sindaco è stato presentato e poi votato datutti i politici che ora fanno finta di avversare.
L'on. Paolo Russo nel 2001 gli diede una mano concedendogli il simbolo di Forza Italia, poi gli voltò le spalle perché una volta eletto il sindaco scelse l'avversario di partito Martusciello.
Nel 2008, l'on. Russo aveva optato per un altro candidato sindaco che non fosse della sua famiglia, i cugini Esposito decisero di appoggiare l'attuale sindaco; mentre l'on. Salvatore Piccolo, per evitare una sicura ascesa al potere della destra e quindi del suo avversario Paolo Russo, optò per il Romano Antonio candidato UDC, a nulla rilevando che quel candidato fosse sotto processo e di li a poco condannato.
Oggi, nel bailamme politico nazionale, gli on. Russo e Piccolo, uniti nella stessa maggioranza, e timorosi di perdere quel poco di potere rimasto, perseverano questo scempio politico, perché di scempio parliamo, pur di continuare a fare i "galli sull'immondizia". Entrambi lo hanno votato, entrambi lo hanno avversato (con poca convinzione) ed ora per ironia della sorte, entrambi hanno paura di porvi fine, ponendo la questione politica.
Il Pdiellino Russo, garantista di natura, militante di un partito di condannati e processati, ha paura di infilarsi in un ginepraio senza uscita, portando scompiglio nel suo territorio e, ai suoi sindaci che non sono migliori di A.A. Romano;
il democratico Piccolo teme dall'altra che un sindaco giovane fuori dagli schemi, possa portare alla ribalta le nefandezze amministrative della sua famiglia.
Morale della favola, meglio un sindaco asino travestito da leone e per giunta sempre ricattabile.
Intanto a Brusciano, l'illegalità e la tangente sono la regola, l'onestà e la meritocrazia l'eccezione.
Di Nick  (inviato il 24/04/2012 @ 01:09:15)
# 51
Accusato di concussione, sottosegretario di Scopelliti interdetto da pubblici uffici Lo ha stabilito il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Catanzaro, Maria Rosaria Di Girolamo, che ha accolto la richiesta formulata dal sostituto procuratore Gerardo Dominijanni che sta indagando sulla nomina del primario del reparto di neurochirurgia di Reggio Calabria Interdetto dai pubblici uffici. Alberto Sarra non è più sottosegretario alle Riforme della Regione Calabria. Lo ha stabilito il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Catanzaro, Maria Rosaria Di Girolamo, che ha accolto la richiesta formulata dal sostituto procuratore Gerardo Dominijanni che sta indagando sulla nomina del primario del reparto di neurochirurgia di Reggio Calabria. Sarra è accusato di concussione
Di Anonimo  (inviato il 24/04/2012 @ 08:28:09)
# 52
Da quando te ne sei andato mi hai dichiarato guerra, apostrofandomi con tutti i nomi di questa terra, mi hai paraganato a Lupin perché pensi che sono un ladro. E' vero sono stato condannato, ma pensi che gli altri siano migliori di me? Ti ricordi quando facevi l'assessore, eri tu da solo che mi contrastavi, gli altri si vendevano per la poltrona pure la moglie o la mamma. Deponiamo le armi, è inutile continuare a farci la guerra. Tu sei l'unico che mi ha contrastato a viso scoperto, tutti gli altri, pure i tuoi amici, di mattina mi denunciavano e di sera mi venivano ad accarezzare per qualche piacere. Purtroppo questa è Brusciano, questo vogliono. Tonino per sempre.
Di Anonimo  (inviato il 26/04/2012 @ 00:54:05)
# 53
2162 17.23
I politici "onesti" quando deliberarono la nascita dell'area PIP in quella zona, lo fecero: 1) perchè lontano dal centro abitato; 2) perchè i terreni erano di proprietà del comune (ECA). Si fece ciò per evitare la speculazione dei privati e per aiutare gli imprenditori. Ma comunque lo si fece alla luce del sole e percorrendo il dovuto iter deliberativo. Tra l'altro non si pensava che Brusciano avrebbe toccato il fondo eleggendo un Burlà; Burlà che durante il suo primo mandato ha trasformato il vecchio progetto di adibire l'area ad insediamenti a vocazione agricola, manifatturiera e artigianale, per poi destinare l'area in larga parte all'imprenditore di cui discorre ilnolano. Non si dimentichi che a pochi metri insisteva una cooperativa agricola che alla fine degli anni ottanta lavorava per conto delle industrie conserviere fra tante la "Ponti", cooperativa le cui sorti nefaste sono poco chiare e comunque da attribuire anche all'incompetenza ed imperizia di soggetti vicini a quella sinistra sempre pronta a criticare... ma questa è un'altra storia di Luigi.Nick!!!...
Di Anonimo  (inviato il 26/04/2012 @ 17:51:36)
# 54
Un'altra Brusciano! Contro la corruzione e il malaffare nella mia città.
E' questo l'intento di questo sito? Allora perchè quando si denuncia e si riportano i fatti che accadono nel paese tu, amministratore, li elimini? Registralo pure l'IP, quando si dice il vero non si ha nulla da temere. Questo sito dovrebbe avere lo scopo di migliorare il paese, denunciando gli abusi e la male gestione della cosa pubblica. Se poi i fatti denunciati, sono meritevoli di una osservazione da parte degli organi competenti, sono questi ultimi a dover procedere, essendo i reati riguardanti il governo di una città, (corruzione) perseguibili di ufficio.
Dimenticavo, negli ultimi tempi si dice nel paese che il primo cittadino si faccia da itermediario per far togliere i verbali comminati dai militari dell'arma dei carabinieri a seguito di infrazione al codice della strada.
Se fosse vera questa notizia sarebbe di una gravità inaudita, non tanto per il fatto che il sindaco (condannato) si riduca a questi beceri mezzucci per fare politica, ma sarebbe gravissimo che il carabiniere, espressione dello Stato-giustizia sul territorio, si presti al volgare amministratore senza poi denunciarlo.
Di peppe  (inviato il 29/04/2012 @ 22:15:29)
# 55
Si dice in giro che moltissimi tecnici (si fa per dire....)comunali, svolgono presso il comune la doppia attività........la prima è quella di elaborare le pratiche edilizie come tecnico negli uffici comunali.....la seconda è quella di approvarsele direttamente nello stesso ufficio.......complimenti....alla doppia attività....!! : - ) : - D : - D
Di niniooooo  (inviato il 16/05/2012 @ 15:42:55)
# 56
Dedicato ai tecnici (come dice niniooooo "si fa per dire") comunali affinchè imparino "la legge va si interpetrata ma non a cazzi loro o come padrone comande ed essi supini e gaudenti applicano (vero nuovo grande capo?)" e sappino che la botta di culo può anche ripetersi ma che la legge italiana anche se lenta può diventare innesorabile e imporre il pigiama a righe.

Marigliano, bloccati i lavori sulle ceneri di Villa Attena

MARIGLIANO - Il tribunale amministrativo della Campania blocca i lavori realizzati sulle ceneri di Villa Attena. La ditta Ipodema non poteva usufruire dell'ampliamento dei vani del 35% previsto del piano casa ed inoltre ci sarebbero delle inesattezze circa lo stato dei luoghi presistenti. A presentare il ricorso è stata il magistrato, Lydia Ada Orsola Spiezia, del Consiglio di stato.

Intanto il Tar concede la sospensiva. L' aumento di volumetria realizzato secondo i legali della donna sarebbe fuorilegge in quanto le agevolazioni del piano casa si possono applicare solo per ristrutturazione e manutenzione e non certo per l'abbattimento e ricostruzione. Secondo i ricorrenti ci sarebbero delle inesattezze circa le dichiarazioni rese sullo stato dei luoghi preesistenti. Nei guai finisce il comune costretto a costituirsi in giudizio nominando un proprio legale esterno.Si tratta dell’avvocato Settimio Di Salvo di Napoli.

Palazzo Attena fu abbattuto circa un anno fa. A nulla valsero gli appelli degli storici che difendevano l'importanza dell'edificio realizzato in epoca razionalista dall'architetto del fascismo Marcello Piacentini. Ancora oggi la villa pardossalmente figura nell'elenco dei beni storici soggetti a tutela. Intanto lo scandalo cemento selvaggio si replica.

Stessa sorte toccherà anche agli altri palazzi in pietra tufacea. Nei mesi scorsi anche palazzo Bonazzi di Sannicandro fu demolito e dire che era stato il comune a sollecitarne la messa in sicurezza per motivi di staticità. Una messa in sicurezza che però è sfociata nella demolizione come sta accadendo per tutti i palazzi storici della città finiti nelle mire delle bande del cemento.


Di Anonimo  (inviato il 18/05/2012 @ 14:42:12)
# 57
La Camera ha approvato i primi articoli della legge per la lotta alla corruzione. L’articolo 1 (passato con 501 sì e 2 no) prevede l’istituzione di un’Autorità nazionale per contrastare il fenomeno nella Pubblica Amministrazione e un Piano per prevenirlo. L’articolo 3 ha come obiettivo la trasparenza delle nomine dei dirigenti della Pubblica amministrazione. Tra l’altro prevede, che al fine di garantire l’esercizio imparziale delle funzioni amministrative e di rafforzare la separazione e la reciproca autonomia fra organi di indirizzo politico e organi amministrativi, le amministrazioni pubbliche e le società partecipate e gli altri enti pubblici comunichino al Dipartimento per la funzione pubblica tutti “i dati utili a rilevare nelle posizioni dirigenziali attribuite a persone individuate discrezionalmente dall’organo di indirizzo politico senza procedure di selezione”. I dati forniti confluiscono nella relazione annuale al Parlamento.
Di sisto  (inviato il 31/05/2012 @ 08:19:08)
# 58
Il processo che vede imputato per abuso d'ufficio il delinquente sindaco di Brusciano, già condannato, è stato rinviato al prossimo 4 luglio! Il 4 luglio è una data importante per l'America, si celebra con orgoglio e patriottismo l'indipendenza... Forse anche Brusciano sarà gemellata quel giorno con gli americani, forse anche Brusciano con orgoglio darà inizio all’indipendenza, liberandosi di un vergognoso fardello, fiera di non essere più una colonia di un pregiudicato.
Di peppe  (inviato il 13/06/2012 @ 15:21:19)
# 59
Illustre sig. Presidente della Repubblica, Egr. sig. Procuratore della Repubblica, Vi scrivo questa lettera sperando che la possiate leggere, sono una vedova, mamma di due bambini, vivo a Brusciano una cittadina a est di Napoli tra Marigliano e Pomigliano D’Arco. L’anno scolastico è appena terminato e fortunatamente, anche quest’anno tutto è andato per il meglio, nel senso che è stata evitata l’ennesima san Giuliano; i miei figli frequentano la scuola De Filippo, una scuola che a dire di altri genitori non è munita del certificato di agibilità.
È mai possibile che nel terzo millennio dobbiamo ancora aspettare una tragedia per intervenire? Perché l’amministrazione comunale non interviene per edificare una nuova scuola? Sono circa dieci anni che l’amministrazione del comune di Brusciano pensa solo alle licenze edilizie e al piano regolatore, cioè alle cose dove circola il denaro, questo sindaco che secondo quanto si dice è stato condannato, non pensa proprio al destino dei nostri figli, i quali debbono frequentare scuole fatiscenti. In questi ultimi mesi poi i bambini sono stati costretti a portare la merenda da casa, visto nella mensa circolavano topi e scarafaggi.
E mai possibile che tutto si dice e niente accade? Come mai la magistratura non interviene? Perché i nostri figli devono essere i più bistrattati? Forse perché non siamo ricchi e quindi ci meritiamo una scuola di serie C? Da quando amministrano questi signori al comune le cose sono andate sempre peggiorando, prima c’era la mensa gestita direttamente dal comune e le cose andavano decisamente meglio, oggi invece si pensa solo a fare cassa. Devo restare nell’anonimato perché ho paura delle ritorsioni, sapete questo sindaco nel passato è stato amico del boss della malavita Alfieri e dei russo di Nola, ancora oggi lui si atteggia a fare il camorrista anche con gli impiegati che non si piegano al suo volere.
Presidente intervenga affinché il meridione si liberi da questa gente che pensa solo al denaro e non al bene comune. Sig. Procuratore di Nola, Lei che è tanto buono e che ha quasi sconfitto la camorra, intervenga anche a Brusciano, non ne possiamo più di pagare le tasse e non avere servizi, la scuola dovrebbe essere una delle priorità maggiormente sentite invece si pensa a comprare la macchina bella per accompagnare il sindaco oppure a rifare un parcheggio o una piazza già rifatta altre volte, guarda caso piazza e parcheggio situate vicino casa del sindaco. Perdonatemi per l’anonimato, ma capitemi, sono vedova e senza di me i miei figli andrebbero di sicuro male.
Di anonima  (inviato il 19/06/2012 @ 00:32:11)
# 60
Signori (?) professori (?) dell'ufficio tecnico e signori bruscianesi vi ricordate come tutto ebbe inizio per i sottotetti? Vi rinfresco la memoria.
Tutto ebbe inizio da Marigliano e a macchia d'olio si allargò nel nolano colpendo cruentemente Brusciano ovvero i disonesti bruscianesi che pur di fare i loro lerci comodi, pagando tangenti (furono affissi anche manifesti pubblici sull'argomento tangenti) o altro si "strafocarono e suppigni" ma l'imperante S.P. dott. Bisceglie mozzò la testa al toro.
Torniamo ad oggi, sembra di rivivere il tutto solo che ci si trincera dietro al cosidetto piano casa.I grandi (?) soloni dell'uffio tecnico nella loro lungimirante scienza e ignoranza, gestendo a proprio uso e consumo applicano il piano casa, salvano i sottotetti abusivi e difformi permettono l'abbattimento e ricostruzione dove fa loro comodo e fanno nascere dei casatielli inimagginabili distruggendo quel poco residuo-ricordo dei tempi che furono.
Sembra quasi che il tempo delle mele (o cosi come meglio vi aggrada) stia per finire, la crociata riparte da Marigliano e vuoi che non colpirà anche Brusciano? Certoooooo che colpirà e allora ne vedremo delle belle o delle brutte, punti di vista, certo che il pigiama a righe a qualcuno potrebbe anche donare.

MARIGLIANO: Villa Attena, sequestrato il cantiere


MARIGLIANO - Ancora guai per il cantiere dell’ex Villa Attena. Dopo il blocco dei lavori da parte del Tribunale Amministrativo della Campania su denuncia del magistrato, Lydia Ada Orsola Spiezia, del Consiglio di stato, arriva ore il sequestro del cantiere. Su delega del Sostituto Procuratore della Repubblica di Nola dott. Giuseppe VISONE, gli agenti della polizia provinciale distaccati presso la stessa Procura hanno svolto indagini per appurare se i grafici presentati, per il rilascio del permesso di costruire n. 20/201, fossero stati inficiati da dati falsi che ne ampliassero i volumi del fabbricato preesistente, edificio esempio di architettura razionale fascista, demolito a marzo 2011.

In particolare, la polizia ha effettuato un sopralluogo presso il cantiere edile e ha acquisito, inoltre, una mole di documentazione presso gli uffici di vari Enti pubblici, Agenzia del Territorio di Napoli, Soprintendenza B.A.P.P.S.A.E. di Napoli, U.T.C. di Marigliano, S.I.T. dell’Amministrazione Provinciale di Napoli ed anche da altre fonti (giornalistiche, internet, di privati).

La documentazione (relazione, computo metrico e grafici) presentata per la riqualificazione del fabbricato “Villa Attena”, ai sensi del art. 5 della Legge Regionale della Campania n. 19/2009 (cd. Legge Piano Casa), con abbattimento, ricostruzione e ampliamento fino al 35% della volumetria residenziale esistente presentata, prevede, così come dai grafici presentati per il rilascio del permesso di costruire e della sua variante, la realizzazione di un fabbricato ad “L” sul corso principale cittadino, costituito da un piano seminterrato per depositi e garage, un piano terra/rialzato destinato a locali commerciali e tre piani ognuno con sei appartamenti residenziali (in totale 18 appartamenti).

Confrontando questa documentazione con quella acquisita, gli agenti della polizia provinciale hanno notato una evidente anomalia sullo stato dei luoghi inerenti le strutture edili esistenti e quelli prima della loro demolizione: le misure descritte sono risultate aumentate rispetto a quelle che erano i dati reali, e quindi di conseguenza è stato computato un notevole aumento volumetrico utile residenziale sul quale poi applicare anche il limite massimo del 35% consentito.

Il magistrato titolare del procedimento, il dott. Giuseppe Visone, preso atto delle difformità, ha chiesto al G.I.P, il dott. Enrico Campoli, il sequestro preventivo del cantiere edile, che è stato accordato l’ 8 giugno scorso. Lunedì 11 giugno il provvedimento è stato applicato e notificato alla ditta Ipodema dagli agenti della polizia provinciale, che hanno apposto i sigilli all’intero stabile.

Signori meditate.

Di Anonimo  (inviato il 19/06/2012 @ 14:52:14)
# 61
La querela per diffamazione è sopravvissuta a tutte le riforme sulla Giustizia, alla depenalizzazione del falso in bilancio, al lodo Alfano, alla separazione delle carriere, al bavaglio all'informazione. La querela serve al potere. La querela è un'arma da ricchi. Usata per intimidire. Per tappare la bocca. Per togliere i mezzi economici all'avversario. Spesso con la ricerca del pelo nell'uovo, come ad esempio un mancato virgolettato in una frase. La querela può essere penale o civile. Se va bene si infanga l'avversario e si porta a casa un piccolo tesoretto. Magari con la cessione del quinto dello stipendio di un povero diavolo.
La querela per diffamazione va depenalizzata. E se si richiede un indennizzo economico, chi fa la querela dovrebbe depositare in anticipo l'intera somma richiesta su un conto a disposizione del Tribunale. Se perde la causa, il deposito servirà a risarcire il querelato. Troppo comodo infangare, spaventare e cavarsela con le sole spese processuali.
Di solito si querela la verità, mai la menzogna. Di solito chi querela sono i politici e i rappresentanti delle cosiddette istituzioni, mai i cittadini. Di solito la querela viene usata in mancanza di altre argomentazioni per finire sui giornali di regime e fare la figura dell'innocente. Riporto Schifani che non può essere processato ha querelato Travaglio, Mavalà Ghedini minaccia di querela chiunque dia del puttaniere al suo cliente (in pratica mezzo mondo), Cicchitto querela l'Espresso.
Io ho dei buoni avvocati e molte querele, preferirei non averle, ma fa parte del gioco. Quasi sempre le ho vinte. La maggior parte dei blogger non ha soldi, e neppure l'abitudine a essere querelata da un potente che può usare, talvolta anche a carico dello Stato, avvocati di grido. L'intera Rete è a rischio querela, tutta la verità che è presente in Rete è un attacco al Regime. Non si può querelare la Rete, ma la si può limitare, porre restrizioni idiote presenti in Cina e in Birmania, come hanno fatto e stanno facendo. Si può anche colpirne qualcuno per educarne cento. Per questo voglio creare un pool di avvocati della Rete a disposizione dei querelati.
Chiedo a tutti gli avvocati che mi leggono che vogliono difendere gratuitamente i blogger di inviarmi i loro riferimenti. Li inserirò in una lista sul blog. Per i casi più complessi metterò a disposizione i miei avvocati, che ormai vantano una certa esperienza. Nel blog sarà disponibile a settembre un'area di aiuto per i blogger querelati con i fatti da sapere per difendersi, gli studi legali cui rivolgersi e l'elenco delle cause in corso contro le pubblicazioni in rete. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.
Di Anonimo  (inviato il 25/06/2012 @ 16:01:33)
# 62
Non me ne vogliano i cittadini onesti di Casal di Principe, purtroppo come Brusciano è il paese del delinquente core e mamma, Casal di Principe lo è dei delinquenti camorristi casalesi - In virtù di questo binomio fra poco il sindaco core e mamma di concerto con i suoi degni compari casalesi, esporrà un cartellone, uno di quelli che si vedono anche in altri comuni:
"Brusciano, comune denuclearizzato, gemellato con il comune di Casal di Principe".
Di Rosanna  (inviato il 04/09/2012 @ 11:10:26)
# 63
La festa dei gigli è finita e i Bruscianesi hanno imparato la lezione, infatti tutte le auto hanno il disco orario sempre affisso... Ora Vigili urbani volete fare il vostro dovere andando a verificare le nuove costruzioni che vengono edificate?
Ce ne sono due, una in fondo alla stradina dietro l'ex cooperativa rinascita, una casa già abusiva dove si stà sopraelevando una ulteriore costruzione abusiva e l'altra, un capannone appena costruito di lamiere, sempre abusivo, in fondo a via saragat costruito vicino ad un altro capannone per materiali edili.
E' mai possibile che da quando è arrivata la Spadera a Brusciano il fenomeno dell'abusivismo dilaghi sempre di più?
Caro comandante,tu sei un bravo giovane, purtroppo buttato in mezzo ai lupi o agli squali, perché ti dovrebbe toccare la stessa sorte dell'ex comandante dei VVUU di Mariglianella???
Non ascoltare chi vuole fare politica, i politici vanno e vengono, tu invece sei un funzionario del comune che deve fare il suo dovere e deve rispondere alla legge italiana, non a quella di cuor di mamma o del senza genio.
Di Nick  (inviato il 04/09/2012 @ 12:52:27)
# 64
Quanta solerzia per un povero cristo...
Comunicazione ai sensidell'art. 2 comma 1 del regolamento in materia di repressione dell'abusivismo edilizio e di esercizio dei poteri di intervento sostitutivo approvato con il DPGR n. 634/03 mese di agosto del 3.09.2012 (via De Ruggiero)
Il comandante dei VVUU ed il capo dell'UTC di Brusciano hanno riscontrato dei presunti abusi alla via G. De Ruggiero, lo si legge nella stessa comunicazione. Nulla di strano, tutto nella regola, se non fosse che i due responsabili spesso e volentieri vedono la pagliuzza ma trascurano la trave.
Infatti nel nostro paese vige la regola dei due pesi due misure, purtroppo il povero malcapitato che si è visto recapitare il provvedimento non ha nessun santo protettore, del calibro dei vari Geom. Ruggiero alias cucuzzo oppure Geom. Esposito alias senza genio.
E si, perché il proprietario dell'abitazione posta in fondo alla stradina dietro la coop. rinascita, è protetto dal geom. Ruggiero, consiegiere di fiducia del sindaco, mentre il proprietario del capannone appena edificato in fondo a via Saragat, è protetto dal geom. Esposito assessore alla viabilità.
Però cari Arch. D'Amore e comandante Di Maiolo, dovete essere imparziali, perché a Nola e in qualsiasi altro paese vige una legge diversa da quella di cuor di mamma. Voi direte ma noi che possiamo farci se così ci viene ordinato di fare? Noi siamo stati assunti da questo sindaco e rispondiamo solo a Lui!
Allora non vi resta che aspettare e sperare che quel piagiama a strisce indossato dal papà dell'amico dell'arch. D'Amore non serva anche a voi.
Di zorro  (inviato il 06/09/2012 @ 00:10:34)
# 65
Ecco il rinnovamento a cui si ispira il candidato Giuseppe Negri.
Dopo aver servito una delle più importanti famiglie di Brusciano, rappresentanti della Democrazia Cristiana, guadagnatosi l’agognato, perdon, leccato posto di lavoro partecipando al concorso di vigile urbano, dove si posizionò ai primi posti in graduatoria, nonostante non avesse saputo copiare il tema che gli avevano preparato, abbandonò chi lo aveva fatto uomo per avvicinarsi ad un altro esponente ex DC, stavolta per ottenere il trasferimento in provincia; ottenuto il trasferimento abbandona lo scaduto consigliere regionale per passare ad altro partito, questa volta sempre per ottenere un favore strettamente personale cioè il posto in regione.
Riuscito nel suo intento, come suol dirsi in gergo dialettale “portata la barca all’asciutto”, da buon mano calda, ora si appresta a candidarsi a sindaco e lo fa sistemando dapprima i suoi familiari, sfruttando un delinquente amministratore come il sindaco di Brusciano al quale non ha mai fatto mancare la fiducia, nonostante lo rinneghi in ogni occasione.
E sì cari bruscianesi, il mano calda Giuseppe Negri, ha pensato bene di far partecipare alla gara per l’affidamento di un incarico di geologo per i rilievi del fantomatico terreno dove dovrebbe sorgere il nuovo cimitero, (FANTOMATICO POICHÉ NON È STATA NEMMENO AVVIATA LA PROCEDURA PER L’ESPROPRIO DEL TERRENO), al fratello geologo, per la modica somma di euro 7.200,00, in via provvisionale. L’attuale amministrazione, appoggiata anche da Giuseppe Negri, per il tramite del Presidente del consiglio, con i vostri soldi anziché pagare il terreno al proprietario, affida l’incarico al geologo per i futuri rilievi ad un terreno di cui non c’è la disponibilità.
Molto probabilmente, anzi quasi sicuramente, il sindaco di brusciano core e mamma (proprietario occulto) doveva saldare qualche altra parcella per qualche rilievo già fatto - tipo distributore di benzina- e lo fa utilizzando i soldi dei bruscianesi.
W IL RINNOVAMENTO DEL MANGIA POLPETTE COREANO, MEGLIO CONOSCIUTO COME MANO CALDA A SIGNIFICARE CHE LA MANO E’ SEMPRE CALDA QUNDO SI TRATTA DI FARE I C***I COMODI DI FAMIGLIA.
Dal sito del comune.
DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE AREA LAVORI PUBBLICI, del 03.09.2012. Affidamento incarico professionale studio geologico per variante al PRG vigente del progetto di Ampliamento cimitero con costruzione di loculi, spalliere e individuazione lotti per cappelle gentilizie relativa realizzazione di nuovo parcheggio e sistemazione strada di accesso al cimitero. Riperimetrazione del vincolo cimiteriale. Approvazione verbale aggiudicazione provvisoria CIG Z4805F6D28… Si aggiudica provvisoriamente l’incarico dei servizi tecnici di redazione dello studio geologico (comprendenti indagini e prove geologiche ed elaborati tecnici) al tecnico primo classificato nella graduatoria finale stilata dalla Commissione di gara che corrisponde al geologo Negri Cerciello Carmine, al quale spetta una parcella comprensiva delle spese accessorie, pari a €. 4.055,76 oltre Cassa (4%) ed IVA (21%) calcolata applicando il proprio ribasso praticato in sede di gara del 43,67% al valore posto a base di gara della parcella stimata complessivamente in €. 7.200,00 oltre cassa ed IVA.
Di peppe  (inviato il 08/09/2012 @ 15:49:21)
# 66
Dalla determina si legge di una gara, dove è stato fatto anche un ribasso molto alto (circa il 43%), per l'aggiudicazione di questo lavoro! Ora mi domando e chiedo: "in che modo è stato favorito il tecnico aggiudicatario?" Aspetto con ansia una risposta, altrimenti devo dedurre che chi ha scritto (presunto Peppe) il precedente post, è un ignorante totale in materia (nel senso che ignora l'argomento) oppure è in totale MALAFEDE!
Poi sistemare una persona con 4000,00 € di cui il 50% di spese mi sembra davvero RIDICOLO!

Saluti a tutti, soprattutto quelli che vorrebbero essere al posto di cuore di mamma!
Di bruscianese 2012  (inviato il 12/09/2012 @ 13:56:35)
# 67
Caro Bruscianese 2012, Cuor di mamma è stato eletto grazie a coloro che non sanno leggere i commenti, oppure che lo sanno fare, ma non ne capiscono il significato. Premesso che Brusciano è un paese col maggior numero di funzionari rinviati a giudizio (sotto processo) anche per gare truccate con partecipanti complici per l'aggiudicazione pilotata; detto questo, lei non deve leggere solo il contenuto della determina, deve soprattutto comprendere il modo di pensare e di fare politica dell'attuale amministrazione e del futuro candidato Negri, a suo dire rinnovatore nonché accanito sostenitore del delinquente sindaco.
Dovrebbe comprendere che lo scandalo (che in altre occasioni ha portato il sindaco e attuali dirigenti comunali ad essere rinviati a giudizio per casi analoghi) sta nell'affidare un lavoro di saggio geolologico quando il comune ancora non è in possesso del terreno.
Con la detemina, il comune di Brusciano (con i soldi dei contribuenti), grazie ad un delinquente amministratore insieme ai suoi accoliti tra cui il Negri Giuseppe, bandisce una gara per poi conferire un incarico, pur sapendo che quell'incarico non potrà essere svolto nell'immediato, poiché il comune non ha la disponibilità del terreno (in quanto l'esproprio ancora non è stato fatto).
La malafede è del Negri Giuseppe e di coloro che la pensano come lui, il quale baratta l'incarico del fratello per l'appoggio dato al delinquente sindaco.
Ignorante (nel senso lato, cioè di asino col diploma) è Giuseppe Negri!
Non solo è ignorante ma anche presuntuoso, nell'assurda convinzione di essere eletto sindaco, per non essere tacciato poi di parentopoli ha pensato bene di sfruttare ora tutto quanto il sistema di cuor di mamma e beneficiare dell'incarico per il fratello.
E se lei ricorda, già qualche anno fa ci fu un tentativo, infatti, quando fu bandito il concorso per un posto di assistente di ufficio anagrafe a tempo determinato, non avendo i requisiti, non potette essere assunto un Negri ma venne assunto il nipote dell'amico presidente del consiglio Di Palma Antonio.
Di peppe  (inviato il 15/09/2012 @ 15:55:46)
# 68
Egregio sig. Peppe

se ho imparato a leggere e capire i commenti, secondo lei, la gara è stata truccata, e per scriverlo può anche dimostralo? Giusto?

Ma comunque non mi ha risposto all'altra domanda: come fa il manocalda a sistemare il fratello con un incarico alla scadenza del mandato di soli 4000,00 € di cui il 50% se ne andranno per le spese?

Poi mio malgrado le devo ricordare (perché lei sicuramente queste cose le sa) che per procedere all'espropio, il comune deve fare una variante al PRG. Per la stessa occorrono degli studi, tra cui quello geologico. Ottenuto il parere positivo, si procede all'espropriazione dei terreni, quindi ha detto un'altra cosa errata!

Cordialmente!

N.B.
Il mio intervento è solo per chiarire alcuni concetti perché il sottoscritto se ne frega totalmente del cuore di mamma del manocalda e degli altri pretendenti alla poltrona di primo cittadino!

Di bruscianese 2012  (inviato il 15/09/2012 @ 20:22:42)
# 69
Caro Bruscianese 2012, in questo paese la realtà supera di gran lunga l'immaginazione, anche quella più fantasiosa!
Ecco il risultato di quando si elegge un delinquente sodale della peggiore camorra organizzata degli anni 90, e mi creda, in risposta al suo post precedente non ho mai invidiato questo figuro e i suoi accoliti. Ciò che afferma (variante al PRG) è di una gravità immane.
Mi auguro che chi mi legge, gli oppositori e futuri candidati, facciano i dovuti controlli e inviino gli atti alla Procura della corte dei conti, sottoscrivendo l'esposto.
Quale stratega di amministratore ha pensato di fare una variante al PRG (oggi PUC), se lo stesso appena adottato non è stato nemmeno approvato?
Pur volendo ammettere ciò che scrive nel suo ultimo post riguardo al rilievo geologico di che trattasi, lo si poteva ben chiedere al geologo che ha fatto i rilievi per il PUC appena adottato, e non affidare altro dispendioso incarico non le pare? (Provi a guardare tra le ultime determine pubblicate, troverà anche quella del saldo al geologo professionista incaricato per il PUC).
La verità, per chiudere questa orami sterile querelle, è che non si vuole ammettere che la politica che fanno gli accoliti del delinquente cuor di mamma tra cui il manocalda e suoi vicini, è forse peggiore della più becera politica democristiana -socialista di prima repubblica dedita allo spreco di denaro pubblico per affari personali e strettamente familiari, identica o peggiore dello stesso modo di fare politica del cuor di mamma.
Di peppe  (inviato il 15/09/2012 @ 21:01:24)
# 70
Infatti la variante si fa al PRG, proprio perché il PUC non è stato ancora (e chissà se lo sarà mai) approvato! Il geologo che ha redatto lo studio per il PUC, di certo non l'avrebbe fatto gratis, difatti è stato invitato pure lui alla gara, e contrariamente a quello che afferma ha fatto un ribasso minore (voleva più soldi) dell'aggiudicatario della gara! I conti non mi tornano!!

Le sue risposte non convincono nessuno!

Cordialmente!
Di bruscianese 2012  (inviato il 15/09/2012 @ 21:43:56)
# 71
Prima dice di non essere di parte e poi afferma che l'altro geologo aveva partecipato anche lui alla gara con un ribasso minore? Come fa a sapere queste notizie? Forse Lei non sarà un manocalda ma di certo un cittadino di una città non molto vivibile.
Per il momento i conti non tornano ai cittadini contribuenti, costretti a pagare un ulteriore inutile incarico. Infatti, il recente studio geologico fatto per il PUC (in esso è stato previsto l'allargamento del cimitero) e per il quale il comune ha elargito già un lauto compenso, poteva essere utilizzato anche per la variante al vigente PRG, senza indire una ulteriore inutile gara.
Invece, nel rispetto della tradizione spendacciona della più becera politica democristiana socialista degli anni 90, a cui si rifà anche l'asino rinnovatore il delinquente per onorare gli impegni assunti verso il compagno di merenda, ha indetto una nuova gara ad hoc.
Si parla tanto di spending rewiew e poi si sperpera con una duplicazione di incarichi.
Ora, vuole avere Lei l'ultima parola, prego! L'importante che i lettori abbiano compreso bene il significato dei miei commenti, tesi tutti a far emergere il vero spirito della politica "rinnovatrice" a cui si ispira il manocalda.
Di peppe  (inviato il 15/09/2012 @ 23:44:16)
# 72
Va bene lei ha i paraocchi!

Per sapere chi sono stati i partecipanti alla gara basta leggere le carte! Comunque non intendo proseguire su una sterile questione, visto che parliamo due lingue diverse!

La saluto!

Di bruscianese 2012  (inviato il 16/09/2012 @ 00:08:54)
# 73
DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE AREA VIGILANZA IGIENE SANITA'
N° Reg. Gen.
637
OGGETTO: fornitura, posa in opera e attivazione di una rete radio
digitale DMR e di una centrale operativa
multifunzionale per la gestione degli interventi e per la
radiolocalizzazione dei mezzi in movimento del Corpo
di polizia Municipale. Approvazione del verbale di gara.
Aggiudicazione alla Ditta Astacom Srl. Approvazione
schema di contratto
N°Reg. Serv.
152
Data
14/09/2012
Del
11/09/2012
Le onde elettromagnetiche in pieno centro abitato.
I cittadini a confine col comune, compresi gli alunni della scuola elementare, non solo devono subire le onde elettromagnetiche della stazione radio ma devono anche pagare insieme agli altri contribuenti un costo di quasi 40 mila euro.
Il delinquente con i soldi dell'economato, acquista telefoni all'ultima moda mentre ai vigili urbani la solita radio, con un notevole incremento di inquinamento elettromagnetico e ambientale. Agostino
Di Agostino  (inviato il 18/09/2012 @ 16:14:24)
# 74
La maschera

Vent'anni fa m'ammascherai pur'io!
E ancora tengo er grugno de cartone
che servì p'annisconne1 quello mio.
Sta da dieci anni sopra un credenzone
quela Maschera buffa, ch'è restata
sempre co' la medesima espressione,
sempre co' la medesima risata.
Una vorta je chiesi: - E come fai
a conservà lo stesso bon umore
puro ne li momenti der dolore,
puro quanno me trovo fra li guai?
Felice te, che nun te cambi mai!
Felice te, che vivi senza core! -
La Maschera rispose: - E tu che piagni
che ce guadagni? Gennte! Ce guadagni
che la genti dirà: Povero diavolo,
te compatisco... me dispiace assai...
Ma, in fonno, credi, nun j'importa un cavolo!
Fa' invece come me, ch'ho sempre riso:
e se te pija la malinconia
coprete er viso co' la faccia mia
così la gente nun se scoccerà... -
D'allora in poi nascónno li dolori
de dietro a un'allegia de cartapista
e passo per un celebre egoista
che se ne frega de l'umanita'!
"Dedicata a burla burla',il primo attore di "Report"! E naturalmente anche alla sua accozzaglia,ciurmaglia,adepta amministrazione di pecoroni genuflessi!"
Di pasquino il romano  (inviato il 12/10/2012 @ 11:38:48)
# 75
COPIA
DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE
VERBALE N. 20 del 20/02/2013
OGGETTO: Ricorso Tribunale di Nola – Castaldo A. c/Comune di Brusciano – Conferimento incarico
legale avv. Andrea Tomasino.
L’anno duemilatredici il giorno venti del mese di febbraio alle ore 11,40 nella sala delle adunanze della
Sede Comunale, si è riunita la Giunta Comunale convocata, nelle forme di legge.
Presiede l’adunanza il Dr. Angelo Antonio ROMANO nella sua qualità di SINDACO e sono rispettivamente
presenti ed assenti i seguenti Sigg.
COGNOME E NOME QUALIFICA PRESENTE
DR. ANGELO ANTONIO ROMANO SINDACO SI
SIG CARMINE GUARINO VICE - SINDACO NO
SIG. CARMINE SPOSITO ASSESSORE SI
SIG. CIRO INCORONATO ASSESSORE SI
SIG. DOMENICO ESPOSITO ASSESSORE SI
SIG. FRANCESCO MAIONE ASSESSORE SI
SIG. MARIA PARRELLA ASSESSORE SI
SIG. SALVATORE REGA ASSESSORE NO
Con l’assistenza del Segretario Generale Dr. Marco Caputo .
Il SINDACO assume la Presidenza., constatato che gli intervenuti sono in numero legale, dichiara aperta la
riunione ed invita i convocati a deliberare sull’oggetto sopraindicato.
LA GIUNTA COMUNALE
Visto il T.U.E.L. n. 267 del 18.08.2000;
PREMESSO che sulla proposta della presente deliberazione:
- il Responsabile del servizio interessato, per quanto concerne la regolarità tecnica;
- il Responsabile del servizio finanziario, per quanto concerne la regolarità contabile;
- ai sensi dell’art. 49 del T.U.E.L. n. 267/2000, hanno espresso parere favorevole;
PREMESSO:
- che in data 27.11.12 prot. n.23366 il dott. Castaldo A., già dipendente di ruolo di questo comune, ha notificato a
questo Ente, per il tramite dell’avv. Lucio Giacomardo, unitamente al quale è elett.te domiciliato presso lo studio
del p.Avv.Miki Luca Prisco, con studio in Pomigliano D’Arco alla via Mancino, 24, un ricorso innanzi al Tribunale
di Nola - Giudice unico del lavoro, per il riconoscimento di mansioni superiori e differenze retributive.
- Che con nota prot. n.24699 del 17.12.12, acquisita agli atti di questo Ufficio, il Responsabile Comunale
dell’Area Gestione Risorse Umane ha rappresentato la necessità di resistere nel giudizio in oggetto;
- Che in riferimento alla citata richiesta del Responsabile dell’Area Gestione Risorse umane, con nota
prot. n.1903 del 28.01.13 è stato chiesto all’amministrazione comunale, nella persona del Sindaco, quale
assessore al ramo, di indicare il nominativo dell’avvocato cui proporre l’incarico di rappresentanza e
difesa dell’Ente nel giudizio in oggetto, al fine di ottemperare alla disposizione di cui all’art. 9 comma 4
del DL 1/2012, convertito in L. 24-3-2012 n. 27, in ordine alla pattuizione del compenso professionale e
consentire quindi l’assunzione del relativo impegno contabile all’atto dell’eventuale conferimento
dell’incarico; è stato indicato il nominativo dell’avv. Andrea Tomasino con studio in Napoli.
DATO ATTO
- Che l’art. 1 della convenzione per l’incarico di assistenza legale del comune, rep. n.4771 del 19.01.2011, stabilisce
che l’ente si riserva la facoltà di affidare incarichi anche a professionisti diversi in occasione di controversie di
particolare complessità o delicatezza.
- Che ai fini dell’imputazione della spesa legale e del successivo impegno contabile, questo ufficio ha acquisito
presso il professionista di cui sopra il preventivo di parcella riferito all’intero presumibile svolgimento della causa,
trasmesso con nota e-mail assunta al prot. n.2499 del 04.02.13, agli atti d’ufficio.
- Che il preventivo è stato trasmesso con nota assunta al prot. n.3519 del 22.02.12 agli atti d’ufficio.
RITENUTO OPPORTUNO
- Provvedere in merito
Tanto si trasmette per quanto di competenza.
IL Responsabile del Procedimento
Istr.re Amm.vo Vincenzo Di Palma
PROPOSTA DI DELIBERAZIONE
L’ASSESORE AL RAMO
LETTA la relazione istruttoria;
VISTO il ricorso al Tribunale di Nola-Giudice unico del Lavoro, pervenuto in data 27.11.12, prot. n.23366;
VISTA la nota a firma del Responsabile dell’Area Gestione Risorse Umane del 17.12.12 prot. n.24699;
RAVVISATA l’opportunità della costituzione in giudizio dell’Ente;
PROPONE
- di prendere atto della relazione istruttoria;
- di resistere nel giudizio proposto con ricorso al Tribunale di Nola-Giudice unico del lavoro dal Dott. Castaldo A.,
con atto notificato in data 27.11.2012;
- in ragione della complessità della controversia e della specificità della materia, di attivare la facoltà prevista
dall’art.1 della convenzione per l’incarico di assistenza legale del comune, rep. n.4771 del 19.01.2011.
LA GIUNTA COMUNALE
VISTA la relazione istruttoria.
VISTA la proposta di delibera e ritenuta la stessa meritevole di accoglimento.
RITENUTO opportuno provvedere in merito.
Con voti unanimi legalmente resi
DELIBERA
- La premessa è parte integrante del presente atto.
- di resistere nel giudizio proposto innanzi al Tribunale di Nola-Giudice unico del lavoro, dal Dott. Castaldo A.,
rappresentato e difeso dall’avv. Lucio Giacomardo, con atto notificato all’Ente in data 27.11.12, assunto al
prot.n.23366 ed avente ad oggetto il riconoscimento di mansioni superiori e le differenze retributive;
- di attivare, in ragione della complessità della controversia e della specificità della materia, la facoltà prevista
dall’art.1 della convenzione rep. n.4771 del 19.01.2011 e conferire ad un professionista con specifica competenza e
prevalente attività nel campo del diritto del lavoro, l’incarico di rappresentare il Comune nel giudizio in questione.
- di conferire pertanto all’avv. Andrea Tomasino, con studio in Napoli, viale Gramsci 16, l’incarico di rappresentare
e difendere le ragioni del Comune nel giudizio instaurato innanzi al Tribunale di Nola-Giudice Unico del Lavoro,
dal Dott. Castaldo A. con il ricorso di cui sopra;
- di conferire al legale incaricato ogni e più ampia facoltà di legge, nessuna esclusa od eccettuata, ivi compresa
quella di spiegare apposita domanda riconvenzionale, di chiamare terzi in causa, di transigere, nonché di nominare
procuratori e domiciliari;
- di trasmettere al citato legale copia della presente, del predetto ricorso, con apposito mandato a lite, ed ogni altro
atto utile per la vertenza;
- Di prendere atto del preventivo di parcella trasmesso dal legale incaricato con nota agli atti, prot.n.2499
del 04.02.13, pari ad €.5.662,80 comprensivo di Iva, Cpa e al lordo della R.A., dando mandato al
Responsabile dell’Area AA.GG. di assumere il relativo impegno di spesa;
- Di dare atto che l’imputazione della spesa è: T.01F.01S.02I.03 esercizio provvisorio 2013;
- Di dichiarare, a seguito di separata ed unanime votazione, la presente immediatamente eseguibile ai
sensi dell'art. 134, comma 4 del T.U. D.L.vo 267/00.
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE AVENTE AD OGGETTO:
RICORSO TRIBUNALE DI NOLA – CASTALDO A. C/COMUNE DI BRUSCIANO –
CONFERIMENTO INCARICO LEGALE AVV. ANDREA TOMASINO.
PARERI DEL RESPONSABILE DELL’AREA IN ORDINE ALLA REGOLARITA’ TECNICA
(Art. 49 D.L.vo. 18.08.2000 n. 267)
Visto per quanto concerne la regolarità tecnica esprime parere favorevole
Il Responsabile dell’Area
f.to Dott.ssa Raffaella Ruotolo
PARERI DEL RESPONSABILE DELL’AREA IN ORDINE ALLA REGOLARITA’ CONTABILE
(Art. 49 D.L.vo. 18.08.2000 n. 267)
Visto per quanto concerne la regolarità contabile esprime parere
Il Responsabile del Servizio Finanziario
f.to dr. Angelo Tarantino
Di Anonimo  (inviato il 22/02/2013 @ 11:22:09)
# 76
RESISTERE IN GIUDIZIO...5600 EURO ALL'AVV..E BRAVO QUESTO SI CHE E'UN DIFENSORE DEGLI INTERESSI PUBBLICI!!..Che in riferimento alla citata richiesta del Responsabile dell’Area Gestione Risorse umane, con nota
prot. n.1903 del 28.01.13 è stato chiesto all’amministrazione comunale, nella persona del Sindaco, quale
assessore al ramo, di indicare il nominativo dell’avvocato cui proporre l’incarico di rappresentanza e
difesa dell’Ente nel giudizio!!!QUALORA RISULTASSE VINCENTE (E SICURAMENTE AVRA'RAGIONE IL DOTT.CASTALDO),CHI DOVREBBE PAGARE?....il sig.DI MAIOLO,visto che lo stesso chiede di resistere in giudizio?

GLI ONESTI SONO ANDATI VIA!!!! SEI RIMASTO SOLO TU,E' L'ORA DI CHIEDERTI PERCHE'!!!
Di toto'....  (inviato il 22/02/2013 @ 17:24:11)
# 77
Silvio Berlusconi indagato a Napoli
per compravendita di senatori
«Versò tre milioni a De Gregorio»

Sequestrata cassetta di sicurezza. La compravendita sarebbe stata alla base della spallata al governo Prodi.
PER APPROFONDIRE: berlusconi, indagato, napoli, corruzione
di Leandro del Gaudio
NAPOLI - Corruzione e finanziamento illecito: sono i reati contestati a Silvio Berlusconi, ma anche agli ex giornalisti Valter Lavitola e Sergio De Gregorio, nel corso dell'indagine sulla compravendita dei senatori tra il 2006 e il 2008. Stando alle indagini napoletane, Berlusconi avrebbe sborsato tre milioni di euro , attraverso una complicata trama di contatti, per spingere De Gregorio a passa dall'idv al centrodestra.

Indagine condotta dai pm Francesco Curcio, Sandro Milita, Henry Jhon Woodcock, Fabrizio Vanorio, sono in corso in queste ore attività della polizia giudiziaria. Un'inchiesta nata nel 2007 e archiviata, che ha ripreso linfa grazie ad alcune testimonianze, probabilmente fornite dallo stesso ex senatore De Gregorio. La compravendita avrebbe visto attivo l'ex direttore de L'Avanti e sarebbe stata alla base della spallata al governo Prodi.

La Procura di Napoli ha inoltre disposto il sequestro dela cassetta di sicurezza nella disponibilità di Silvio Berlusconi e ha chiesto alla Camera dei Deputati l'autorizzazione a procedere per perquisire la cassetta di sicurezza stessa. Inoltre è stata richiesta l'autorizzazione per acquisire i tabulati telefonici riguardanti le utenze in uso a Berlusconi e De Gregorio.

Nella stessa inchiesta la Procura ha notificato un invito a comparire per rendere interrogatorio, che corrisponde ad un avviso di garanzia, a carico dell'onorevole Berlusconi per i reati di corruzione e finanziamento illecito ai partiti, per i quali sono coinvolti anche De Gregorio e Lavitola.
IL MATTINO.IT
Di l'arciere  (inviato il 28/02/2013 @ 13:03:53)
# 78


Rimborso Imu, Berlusconi indagato La procura: "E' voto di scambio"

Lettera del Cav, nuovo esposto

Cavaliere indagato per corruzione a Napoli


Il caso della promessa inviata prima delle elezioni è finito fra le notizie di reato. E il procuratore Grandinetti ipotizza il voto di scambio



di Benedetta Salsi



Un combo tra la lettera sul rimborso Imu e Berlusconi


Reggio Emilia, 28 febbario 2013 - SILVIO BERLUSCONI è stato iscritto nel registro degli indagati dalla magistratura di Reggio. Al centro delle accuse mosse dal procuratore capo al cavaliere di Arcore c’è quel ‘voto di scambio’ che sarebbe contenuto nella lettera arrivata in piena campagna elettorale; lettera in cui il Pdl prometteva il rimborso dell’Imu 2012 sulla prima casa e su terreni e fabbricati agricoli (già versata) in caso di vittoria. E si parla di oltre 40milioni di euro solo nella nostra provincia. Per questo, dopo due esposti firmati da altrettanti cittadini reggiani e arrivati negli uffici di via Paterlini, il caso è finito nel registro generale delle notizie di reato (modello 21). Con, a fianco, il nome e il cognome dell’uomo che quell’impegno lo ha firmato. Appunto, Silvio Berlusconi. Non un atto dovuto, quindi (in quel caso il fascicolo, aperto d’ufficio, sarebbe stato inserito nel modello 45, quello degli atti non costituenti notizia di reato). Invece no. Giorgio Grandinetti ha deciso di procedere con l’inchiesta, contestando al fondatore del Popolo della Libertà la violazione dell’articolo 96 del testo unico delle leggi elettorali. Ossìa, voto di scambio.

Articoli correlati

TUTTO era partito pochi giorni prima delle elezioni, dalla denuncia fatta da un’impiegata residente in provincia in procura. Da lì l’apertura dell’indagine. Poi, sulla scrivania di Grandinetti è arrivato anche un altro esposto, il secondo; che verrà inserito nella stessa inchiesta.
Contemporaneamente, in quelle ore, altri reclami erano fioccati a Modena e a Roma e i magistrati capitolini avevano aperto un fascicolo intestato atti relativi a (privo quindi di ipotesi di reato e di indagati), prendendo spunto dalle parole del candidato alla Regione Lazio di Rivoluzione civile, Gianfranco Mascia. Stando all’esponente del partito di Ingroia, però, oltre all’ipotesi di voto di scambio, potevano essere contestati tra quelle righe anche la truffa e la violazione dell’articolo 97 della legge elettorale. Non per il procuratore capo reggiano, però, che in quella promessa intravede ‘solo’ un presunto voto di scambio.

IL PDL reggiano, a partire dagli avvocati ‘azzurri’, era già sceso in trincea dopo la notizia del primo esposto. «Prendiamo atto della velocità della procura quando si tratta di alcune tematiche, a poche ore dalle elezioni; mentre ci sono almeno altre 15 istanze da noi presentate a cui non è ancora stata data risposta e che rischiano di andare in prescrizione», commentava Claudio Bassi, penalista e consigliere comunale. Si diceva «allibito dalla tempestività», ma anche perplesso sull’eventuale «competenza territoriale», Bassi. Incredulo per l’esposto anche l’avvocato Liborio Cataliotti: «Mi sembra un’inchiesta totalmente campata in aria e giuridicamente insostenibile. E lo direi anche se riguardasse la parte avversa. Si tratta di promesse elettorali; allora in questa ottica ogni candidato dovrebbe essere iscritto nel registro degli indagati? Era una lettera per nulla equivoca, chiara e tutt’altro che ingannevole».

IL RESTO DEL CARLINO.


Di GIOVANNA  (inviato il 28/02/2013 @ 13:13:45)
# 79

Elezioni, nei comuni sciolti per mafia Pdl stravince. Ma è boom 5 Stelle

A Reggio Calabria, lo schieramento del centrodestra centra il 29,62%, il centrosinistra il al 26,75% e il primo partito è M5S con il 28,48%. Nei municipi di Gomorra, nonostante l'esclusione di Cosentino, il Popolo della Libertà è primo partitoe supera il 45%. A Salemi e in due comuni del Torinese trionfa Grillo


di Nello Trocchia | 2 marzo 2013




I cittadini dei comuni sciolti per mafia hanno premiato la continuità scegliendo alle ultime elezioni politiche i partiti protagonisti del governo locale. Emerge però un segnale di discontinuità dalle ultime consultazioni con ottimi risultati per il Movimento 5 Stelle. In alcuni casi, il movimento, guidato da Beppe Grillo, si attesta al di sopra della pur sorprendente percentuale nazionale. Lo schieramento che vince, nei 24 comuni sciolti per mafia nel 2012, è il centrodestra che trionfa in 16 comuni. Il test più interessante è quello di Reggio Calabria dove l’ente locale è attualmente retto da una commissione prefettizia perché sciolto per infiltrazioni della ‘ndrangheta.

Il Pdl che ha governato la città, roccaforte politica da anni del governatore della regione Calabria Giuseppe Scopelliti, ha deciso addirittura di candidare Demetrio Arena, ultimo sindaco prima dell’azzeramento per mafia. Arena, nel caso della probabile rinuncia di Silvio Berlusconi che opterà per un altro collegio, potrà così approdare in Senato. I risultati della Camera vedono, a Reggio Calabria, lo schieramento del centrodestra al 29,62%, il centrosinistra, invece, al 26,75%. Il primo partito è M5S con il 28,48%. Al Senato, invece, il Pdl mantiene il primato con il 25,07%. Altro importante test è quello di Pagani, in provincia di Salerno, anche per numero di elettori. Dopo Reggio Calabria, tra i comuni sciolti per infiltrazioni mafiose, è il comune più grande. L’ex sindaco Alberico Gambino, Pdl, è sotto processo per collusioni con i clan di zona, l’ente locale è stato sciolto per camorra. A metà gennaio, il pubblico ministero ha chiesto per Gambino 9 anni di carcere ora si attende la sentenza di primo grado. Nonostante tutto il centrodestra ha vinto con il 48,15%, il centrosinistra raccoglie il 18,60%. Buona affermazione dei 5 stelle con il 19,96%, ma il primo partito resta il Pdl che raggiunge il 41,53% dei voti.

Restando in Campania arriva una conferma dai tre comuni sciolti per infiltrazioni della camorra, feudi del clan dei Casalesi: Casal di Principe, Casapesenna, San Cipriano d’Aversa, in provincia di Caserta. Comuni da record, visto che sono stati sciolti dal 1991, anno di introduzione della legge, per ben tre volte. Nonostante l’esclusione dell’ex sottosegretario all’economia Nicola Cosentino, originario di Casal di Principe, nel comune il Pdl resta il primo partito con il 45,66%. Il centrosinistra si ferma al 13,33%. A Casapesenna, feudo incontrastato del boss, ora in carcere, Michele Zagaria vince sempre il centrodestra con il 56,1%, Pdl al 51,46%. Stessa musica a San Cipriano d’Aversa, anche questo comune retto da una commissione prefettizia, con il partito berlusconiano al 50,07%.

Al Nord dove i comuni sciolti nel 2012 sono Rivarolo Canavese e Leinì, in provincia di Torino, e Ventimiglia, in provincia di Imperia, vince il centrodestra in due comuni, ma a Leinì gli elettori premiano il movimento 5 stelle con il 35,42% di consensi. Trionfo per il movimento di Grillo anche a Salemi, il comune in provincia di Trapani sciolto per mafia quando il sindaco era Vittorio Sgarbi, dove gli attivisti del Movimento conquistano il 38,32%. Nei comuni sciolti per mafia dopo i 18 mesi di governo affidati ad una commissione prefettizia si tornerà a votare. Da questi territori emerge la forza dei poteri consolidati, ma anche la voglia di cambiamento.
IL FATTO QUOTIDIANO.
Di l'arciere  (inviato il 02/03/2013 @ 20:05:43)
# 80

Cosentino, giudice rigetta revoca della custodia cautelare. Andrà in carcere

Al termine d una udienza destinata alla deposizione di due pentiti, il collegio decide di rigettare la revoca. L'avvocato dell'ormai quasi ex deputato: "Stasera salteranno molti tappi, molta gente brinderà, altro che questi finiti dispiaceri". L'ex numero uno del Pdl campano potrebbe entrare in prigione già la prossima settimana


di Vincenzo Iurillo | 4 marzo 2013


La decisione arriva alle 16, all’ultimo secondo di una lunga e poco significativa udienza processuale dedicata all’esame di due pentiti. Il collegio del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere presieduto da Giampaolo Guglielmo ha rigettato l’istanza di revoca dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere presentata dai legali di Nicola Cosentino, imputato di collusioni camorristiche col clan dei Casalesi nella gestione del business dei rifiuti e di aver mercanteggiato con la camorra del suo territorio favori in cambio di appoggio elettorale. I giudici del Tribunale sammaritano depositeranno le motivazioni giovedì prossimo. Questo significa che tra pochi giorni Cosentino varcherà la soglia della prigione, non appena si insedierà il nuovo Parlamento e perderà lo status di deputato della Repubblica. Status che lo ha finora protetto dall’esecuzione di una misura in vigore dal novembre del 2009, grazie al voto contrario della Camera.

Il deputato uscente del Pdl era in aula – ha finora partecipato a tutte le udienze del processo – e ha accolto la notizia con una faccia che tradiva preoccupazione e sconcerto. Quindi si è allontanato senza rilasciare dichiarazioni. Il suo avvocato, Stefano Montone, non ha nascosto il disappunto e l’amarezza: “Stasera salteranno molti tappi, molta gente brinderà – ha commentato a caldo – altro che questi finti dispiaceri”. Per domani è prevista la decisione del collegio presieduto da Orazio Rossi, competente sul secondo provvedimento di arresto, relativo all’inchiesta per le pressioni che Cosentino avrebbe esercitato in favore di imprenditori collusi coi clan per la realizzazione di un ipermercato a Casal di Principe (peraltro mai ultimato). Cosentino è stato rinviato a giudizio per riciclaggio e corruzione con l’aggravante del favoreggiamento alla camorra, il processo inizierà il 27 marzo. Ma se in questo caso i giudici dovessero accogliere l’istanza degli avvocati, resterebbe comunque in piedi la prima ordinanza di custodia cautelare.

E’ stata un’udienza snervante, segnata dall’attesa del decreto dei giudici. Cosentino è apparso provato, più volte si è protetto il volto con le mani in segno di stanchezza. Il pm Alessandro Milita ha interrogato i collaboratori di giustizia Luigi Diana, ex braccio destro del boss Francesco Bidognetti, e il fratello Alfonso Diana, che hanno deposto su vicende risalenti agli anni ’90. Luigi Diana ha spiegato che in occasione della tornata elettorale del 1989-90 il clan avrebbe appoggiato Marcello Schiavone, il cugino del superboss Francesco ‘Sandokan’ Schiavone, e che lui venne aspramente rimproverato per essersi fatto vedere al bar in compagnia di un fratello di Cosentino, circostanza che venne interpretata come un segnale di sostegno a Cosentino e non al candidato ‘designato’. Alfonso Diana ha invece affermato che Cosentino negli anni successivi è stato il candidato di riferimento del clan Schiavone a causa della sua parentela acquisita con il boss Giuseppe Russo: “Veniva appoggiato dagli Schiavone, tra gli affiliati lo sapevano tutti”.
IL FATTO QUOTIDIANO.
Di l'arciere  (inviato il 04/03/2013 @ 20:51:24)
# 81
OGGETTO: Ricorso tribunale di Nola - Castaldo A. c/Comune
di Brusciano - Assunzione impegno di spesa e
approvazione disciplinare di incarico - Avv. Andrea
Tomasino.
N°Reg. Serv.
40
Data
28/03/2013
Del
12/03/2013
PREMESSO
- che con delibera di Giunta Comunale n. 20 del 20.02.13, si affidava all’avv. Andrea Tomasino, con studio in
Napoli, l’incarico di resistere nel giudizio innanzi al Tribunale di Nola-Giudice unico del lavoro, dal Sig. Castaldo
A., rappresentato e difeso dall’avv. Lucio Giacomardo, con atto notificato all’Ente in data 27.11.12;
- che con la citata delibera si prendeva atto del preventivo di parcella trasmesso dal legale incaricato con nota agli
atti, prot. n.2499 del 04.02.13, recante l’importo complessivo di €.5.662,00, comprensivo di Iva, Cpa e al lordo
della R.A.;
VISTO
- lo schema di disciplinare di incarico, allegato alla presente, con la quale vengono definiti i patti e le condizioni
regolanti l’incarico in argomento;
RITENUTO OPPORTUNO
- di assumere, in esecuzione della richiamata delibera di Giunta Comunale, l’impegno di spesa per €.5.662,80,
comprensivi di Iva e Cpa e al lordo della ritenuta d’acconto al T.01 F.01 S.02 I.03 esercizio provvisorio 2013,
dando atto che la spesa rientra nel limite di 3/12 dello stesso intervento dell’esercizio precedente;
- approvare il disciplinare di incarico, allegato alla presente;
tanto si trasmette per quanto di competenza
IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Istr.re Amm.vo Vincenzo Di Palma
IL RESPONSABILE DELL’AREA
LETTA la relazione istruttoria ;
VISTA la legge n. 241 del 07/08/1990;
VISTE il T.U.E.L., D. Lgs.n° 267 del 18 agosto 2000;
VISTO lo Statuto Comunale ed il vigente Regolamento di Contabilità;
VISTO il Regolamento Comunale per l’organizzazione degli Uffici e dei Servizi;
DETERMINA
- di assumere, in esecuzione della delibera di Giunta Comunale n.20 del 20.02.13, l’impegno di spesa per €.
€.5.662,80, comprensivi di Iva e Cpa e al lordo della ritenuta d’acconto al T.01.F.01.S.02.I.03 esercizio provvisorio
2013, dando atto che la spesa rientra nel limite di 3/12 dello stesso intervento dell’esercizio precedente, quali
competenze professionali da riconoscere all’avv. Andrea Tomasino a fronte dell’incarico legale conferito con la
richiamata delibera.
- di approvare il disciplinare di incarico, allegato alla presente;
- A norma dell’art. 8 della legge n° 241 del 1990, si rende noto che il responsabile del
procedimento è il sig. Di Palma Vincenzo - ufficio contenzioso - e potranno essere richiesti
chiarimenti anche a mezzo telefono al n° 081/5218218.
Il Responsabile dell'Area AA.GG.
Dr.ssa Raffaella RUOTOLO
Il
Di m.a  (inviato il 28/03/2013 @ 10:54:59)
# 82
avvocato penalista di roma
Di avvocato penalista di roma  (inviato il 06/04/2018 @ 21:26:09)
# 83
NON VOGLIO DISPREZZARE NESSUNO, SONO FIGLIO DI CONTADINI. MA IL SIG.ALLOCCA SI E' RESO CONTO DI QUALI PERSONE VUOLE INSERIRE NELLE LISTE? TRANNE 3 O 4 PERSONE CHE CULTURALMENTE NON HO NULLA DA DIRE , IL RESTO SONO ZERO (LIVELLO CULTURALE-COMPETENZE)
MA SIAMO SERI, VOLETE CHE LE SIGNORE (ASPIRANTI CONSIGLIERE) VADINO A CUCINARE LE POLPETTE E LE MELANZANE IN COMUNE? NOI ABBIAMO BISOGNO URGENTEMENTE DI PERSONE COMPETENTI IN MATERIA. GAETANO ASCOLTA A ME: RINUNCIA , PERCHE' SEPPURE SALIRESTI AL PRIMO TURNO... DOPO 60 GG SAREBBERO COSTRETTI A SCIOGLIERCI IL COMUNE PER INCOMPETENZA!!
Di FORZA COMPETENZA  (inviato il 12/04/2018 @ 17:40:59)
# 84
e vero quelli di forza italia si chiamano dudù i cagnolini di berluscone
Di giuseppe  (inviato il 14/04/2018 @ 21:02:03)
Commenta
Nick
e-Mail / Link


E - )
: - ) S - ( : - ( : - \ : - o : - Z : - * : - P X - | 8 - ) ; - ) : - D

Warning: causa attacco spammer i commenti sono momentaneamente moderati. Non ti stupire se non lo vedrai subito pubblicato!

CoComment CoComment Support Abilitato!!!

Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

Seguici su :

 
Il mio stato

info:
unaltrabrusciano@libero.it
Titolo
admin (53)
MioBlog (273)

Catalogati per mese:
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018

 

Ultimi commenti:
5 anni non avete otturato un buco q...
15/07/2018 @ 19:35:03
Di luigi
E che succede dopo tanti proseliti ...
15/07/2018 @ 12:53:04
Di Anonimo
loans for people with bad credit lo...
10/07/2018 @ 19:14:35
Di A Payday Loan
per il 22 ma stai parlando degli in...
09/07/2018 @ 22:13:14
Di giuseppe
ma quelli della paranza piena che f...
09/07/2018 @ 15:00:12
Di luigi
PER USARE I SOCIAL CI VORREBBE LA P...
06/07/2018 @ 15:11:37
Di Anonimo
Excellent website you have here but...
06/07/2018 @ 12:47:37
Di Fitflop UK Classic
ma questa barca quando ci vuole per...
05/07/2018 @ 21:18:16
Di giuseppe
"The star of Slovakias brief Euro 2...
05/07/2018 @ 05:23:09
Di chaussures adidas
ramovich with ï¿¡350m superyachtJuv...
05/07/2018 @ 03:40:59
Di 123
My coder is trying to persuade me t...
05/07/2018 @ 01:30:42
Di Fitflop UK Beads
Hello there! This is kind of off to...
05/07/2018 @ 00:06:49
Di Fitflop Flower Sandals
e cacciuttill e giosino,,, felice ...
04/07/2018 @ 23:27:44
Di antonio
Felice de cicco e felice castaldo a...
03/07/2018 @ 22:44:01
Di Luigi
"Camacho, 26, is a Spain internatio...
03/07/2018 @ 18:00:26
Di chaussures hommes cuir italiennes
"At West Brom, my first club as a p...
03/07/2018 @ 11:45:54
Di nike mercurial safari
Stanno parlando di voler attivare l...
02/07/2018 @ 16:32:33
Di Luigi
per il 19 ma piu di quello appoll...
02/07/2018 @ 12:29:27
Di Anonimo
Mentre Brusciano muore i soliti sve...
02/07/2018 @ 10:17:05
Di federico
State tutt'arraggiate, nun ce putit...
02/07/2018 @ 00:14:16
Di Nicola
Adesso si spiega la transumanza da ...
01/07/2018 @ 14:04:31
Di luigi
6666 voti in 5 anni sono diventati ...
01/07/2018 @ 01:01:46
Di Angelo
A ricott vir ca a tien attuorn e t ...
30/06/2018 @ 21:17:10
Di Luigi
a ricott è salat a cappuccia arric...
30/06/2018 @ 13:48:43
Di luigi
don salvatore da solo compatte cont...
29/06/2018 @ 22:25:30
Di luigi
Tangenti sui lavori dopo l'alluvion...
28/06/2018 @ 17:27:28
Di Anonimo
Mimmuccio rassegnati... Brusciano n...
26/06/2018 @ 07:41:36
Di Angelo
Coerenza... questa sconosciuta
20/06/2018 @ 17:59:00
Di Anonimo
Legalita', ambiente, difesa delle f...
18/06/2018 @ 23:08:46
Di Luigi
sono sempre più convinto che quest...
15/06/2018 @ 20:39:38
Di luigi
Scandalo stadio, Raggi: su di me ac...
15/06/2018 @ 07:32:04
Di Anonimo
Allora chi è questo MIMI' o CAPABI...
15/06/2018 @ 01:01:41
Di Nicola
Gaetano Bellezza AlloccaAmministrat...
14/06/2018 @ 14:42:23
Di luigi
giudice non mi siete piaciuto tropp...
12/06/2018 @ 16:38:20
Di nicola
ho sentito oceani di parole,...mari...
12/06/2018 @ 16:29:29
Di Anonimo
E' l'avvocato che parla sempre male...
12/06/2018 @ 08:29:05
Di Seby
C'è poco da esultare, un dato è i...
12/06/2018 @ 00:15:47
Di Luigi
IL PALLOTTAGGIO E' SERVITO..POVERA ...
11/06/2018 @ 15:01:47
Di Anonimo
giudice troppa merda
11/06/2018 @ 11:49:44
Di luigi
scusate ma quello s*****o vocca ape...
08/06/2018 @ 20:47:36
Di luigi
Arrestato il sindaco di Grumo Nevan...
07/06/2018 @ 18:02:19
Di Anonimo
Assunzione impegno di spesa per n.1...
07/06/2018 @ 16:36:03
Di Anonimo
giudice 2000 voticuore 2000 voti gi...
04/06/2018 @ 21:48:30
Di luigi
conviene a scendere a certi livell...
03/06/2018 @ 10:02:46
Di luigi
io sto con il giudice...ma sto pure...
02/06/2018 @ 23:48:00
Di Montalbano
ma quello che voleva sapere dove st...
01/06/2018 @ 21:49:00
Di antonio
Peppe Montanile per il bene Comune....
01/06/2018 @ 15:00:31
Di Anonimo
dottor luigi nappo complimenti per...
31/05/2018 @ 17:51:17
Di antonio
L' incapacità è la vostra Arma, e...
30/05/2018 @ 15:07:38
Di Anonimo
e finito come i quà qua raquà tu...
30/05/2018 @ 12:52:16
Di LUIGI
La capa dell'aglio si è buttato co...
30/05/2018 @ 09:51:49
Di O CIUCCIO VOLLL
Giudice Esposito guarda cosa diceva...
30/05/2018 @ 00:40:08
Di nicola
CUCUZZO COME LO CHIAMI TU STA CON M...
29/05/2018 @ 15:52:31
Di Claudio
BRUSCIANO: BASTERA' UN GIUDICE IN P...
29/05/2018 @ 15:47:22
Di luigi
Peppe montanile fa comizi per Brusc...
29/05/2018 @ 14:58:47
Di Anonimo
a dirvi la verità carissimi brus...
27/05/2018 @ 14:20:58
Di luigi
Abbiamo candidati collusi....
26/05/2018 @ 16:12:19
Di Bruscianesed.o.c
Allora ordiniamo un po' le idee!Le ...
22/05/2018 @ 15:03:32
Di Anonimo
e rispondi s*****o
16/05/2018 @ 20:41:46
Di antonio
adesso felice de cicco non accusa n...
16/05/2018 @ 20:40:32
Di antonio
felice de cicco adesso non accusa ...
16/05/2018 @ 20:38:35
Di  antonio
Cambiando l'ordine degli addendi il...
16/05/2018 @ 09:50:39
Di peppe
peppe allora i parassiti si sono...
15/05/2018 @ 21:56:14
Di luigi
Luigi, non preoccuparti, si sono di...
15/05/2018 @ 20:04:34
Di peppe
Sel Coppe Rosse!!!Come faceva quell...
15/05/2018 @ 16:26:37
Di Anonimo
haaaa giovannoni e quelli che giosi...
15/05/2018 @ 15:43:57
Di luigi
adesso tutti sanno... silenzio asso...
11/05/2018 @ 00:07:07
Di giovanni
Giovannone prima prende incarico As...
10/05/2018 @ 20:23:27
Di Anonimo
la coaugula bruscianese,si accinge ...
10/05/2018 @ 08:29:16
Di s.giovanni
buon sangue non mente e a sciuquagl...
08/05/2018 @ 20:53:47
Di antonio

Titolo

 

Titolo



18/07/2018 @ 22:27:56
pagina generata in 311 ms